Il Ponte

Le varie “vesti” della piadina romagnola al Sigep 2023

by


Se qualcuno cercava la conferma sulla ecletticità della Piadina Romagnola, al Sigep di Rimini l’ha trovata. Nell’ambito della kermesse fieristica, lo spazio dalla Cna di Rimini ha ospitato una serie di dimostrazioni ed eventi sul ‘pane della Romagna’ coordinati dal Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola Igp.
Guidati dalla gastronoma Carla Brigliadori, maestra di cucina di Casa Artusi, affiancata dal Presidente del Consorzio Alfio Biagini, al pubblico internazionale sono stati presentati una serie di insoliti abbinamenti insieme a numerose eccellenze Dop e Igp del made in Italy. Tra le proposte più curiose: Piadina Romagnola Igp con gelato allo Squacquerone di Romagna Dop e Arancia di Ribera Dop; Piadina Romagnola Igp con gelato al Pistacchio Raffadali Dop e Cioccolato di Modica Igp; Piadina Romagnola Igp con Squacquerone di Romagna Dop, Mortadella di Bologna Igp, pesto di Pistacchio Raffadali Dop.

E se tutto questo non fosse troppo azzardato, ecco la Federazione Italiana Cuochi ideare un dolce, chiamato ‘La mia terra… profumi e colori’, realizzato con Piadina croccante all’arancia con mousse al cioccolato e spuma di pistacchio (nella foto).

“Abbiamo fatto vedere a un pubblico internazionale come la Piadina Romagnola Igp è il biglietto da visita della nostra terra di Romagna, un prodotto accogliente che si presta a numerosi e insoliti abbinamenti – afferma Alfio Biagini, Presidente del Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola Igp – Noi come Consorzio la difendiamo dai numerosi tentativi di contraffazione in giro per il mondo, nel contempo la valorizziamo attraverso iniziative come queste che la fanno conoscere al grande pubblico”.

Agli eventi hanno collaborato i Consorzi dei vari prodotti Dop e Igp, la Carpigiani Gelato University e il Caseificio Pascoli di Savignano sul Rubicone che ha fornito lo Squacquerone di Romagna.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!