Il Ponte

In piazza fioriscono lamenti

by

Piazza Europa è il nuovo centro, il luogo attorno al quale convergono i residenti per una passeggiata, per le chiacchiere all’aperto, ma anche per acquisti e la ricerca di servizi. Al nuovo centro manca ancora qualche tassello (ma entro un annetto i locali commerciali ancora liberi dovrebbero essere riempiti), ma è già entrato nelle abitudini di Villa Verucchio. Per una piazza che ingrana, una che arranca, o quasi. Piazza I Maggio fino a pochi mesi fa era il “foro” del paese, ora rischia lo spopolamento. Nel giro di poche settimane ha subìto i “saluti” di farmacia ed edicola, i due “negozi” più importanti. E ora teme lo “scippo” del mercato settimanale, sul quale la Giunta verucchiese ha già segnato il futuro in… Europa. “Il canale con i commercianti di piazza I Maggio resta aperto. – mette le mani avanti il sindaco Giorgio Pruccoli – Ma è ragionevole pensare che dopo la naturale novità rappresentata dalla piazza e dal centro alla sua prima stagione estiva, si approdi ad una situazione più bilanciata, anche di utilizzo degli spazi”. In particolare, il primo cittadino pensa proprio a bilanciare mercato ed eventi tra le due piazze, ma resta convinto che “piazza I Maggio con la sua vocazione commerciale, si riassesterà. Riqualificare l’area è possibile, e il nuovo parcheggio realizzato dall’amministrazione è un segnale che va in questa direzione.
“Non è possibile far morire una piazza per farne nascere un’altra”. Il rammarico dei commercianti in piazza I Maggio è palpabile. “Alcuni esercizi si sono trasferiti e ciò significa naturalmente meno passaggio – ammettono dal Lemon Bar – ma l’amministrazione comunale poteva fare di più. In tutta l’estate in questa piazza sono state organizzate solo due serate. La banca, Cantori Costruzioni, il geometra Marchi, Lemon bar e il negozio di Intimo (che a breve prenderà il posto lasciato libero dalla farmacia) sono i superstiti di piazza I Maggio. “Siamo disponibili a iniziative, a collaborare, ma finora sono state poche le promesse mantenute”. Vox populi dava per imminente il trasloco dell’Ufficio Postale, ma in piazza via raccomandata è arrivata solo la smentita. E resta aperta la partita del mercato settimanale. “Ci hanno chiesto di non spostarlo – ammette Pruccoli – ma l’idea era di traslarlo nella piazza nuova. Vedremo”.
I commercianti masticano amaro. E vedono nero. “Se ci tolgono anche il mercato, possiamo anche mettere il lucchetto all’esercizio.

Paolo Guiducci

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!