Il Ponte

La danza della vita, in pista oltre la malattia

by

La passione è più forte della malattia, il desiderio di rientrare in pista più grande del cuore matto. Lo slancio per il ballo come una medicina? La storia di Thomas sembra dire questo. E quel desiderio di muovere i piedi a ritmo lo trascina sul podio dei Campionati italiani di danze folk, andati in scena al palazzetto dello sport di Forlì.

Thomas in pista
Protagonista di questa storia di coraggio, è Thomas Melini, di Villagrande di Montecopiolo, quella che è considerata la stazione sciistica riminese. Thomas è un bambino cardiopatico con la sfrenata passione per il ballo liscio romagnolo.
Tommy, come lo chiamano tutti, balla dall’età di 5 anni, ma nelle ultime stagioni la sua carriera sembrava arrivata al capolinea. E non perché sbagliasse i passi della polka o non fosse più in grado di eseguire correttamente una mazurka con la sua compagna di ballo, tutt’altro. La diagnosi dei medici nel 2016 sembra essere una triste sentenza: importante patologia cardiaca. Si rende necessario un intervento immediato. La vita di Tommy e della sua famiglia cambia inevitabilmente ma la passione per il ballo, quella continua ad accompagnarlo.

Sotto i ferri
Pronti via. Così dopo il primo intervento del gennaio 2016 Tommy si rimette in pista… merito dell’ottimo lavoro fatto dal dottor Marco Pozzi (primario della cardiochirurgia pediatrica Delle Torrette di Ancona) e dalla sua équipe. Nel 2017 vince il campionato italiano e passa nella categoria bronzo. Mamma Valentina non applaude soltanto: tra un valzer e una polka, crea il comitato genitori bambini cardiopatici. “Nonostante la cardiopatia, con impegno e costanza si può diventare dei campioni” assicura.

Il ritmo del sogno
Tommy deve sottoporsi nuovamente ad un secondo intervento chirurgico al cuore, e nel frattempo cosa fa? Si aggiudica la coppa folk, arriva primo ai campionati regionali e primo negli assoluti regionali! Tre settimane fa si infortuna seriamente ad una caviglia e il campionato italiano sembra sfumare. Ma la voglia di ballare è così forte che – complice il fedele fisioterapista dottor Alessandro D’Antonio – in appena cinque giorni si rimette in sesto e con un programma perfetto si aggiudica la categoria bronzo 14/15 anni, in coppia con la compagna di ballo di una vita, Silvia.
La coppia si allena con i maestri di ballo Marta e Valerio Severini del gruppo riminese Le Sirene Danzanti da ormai quattro anni.
Alla notizia dell’ennesimo successo di Thomas ai Campionati italiani, tutto il paese situato ai piedi del monte Carpegna è andato in fibrillazione.
“Grazie ancora a chi due anni fa ha ridato la possibilità di vivere un sogno al mio campione, grazie al dottor Pozzi perché continua a far vivere i sogni ai bambini e ai ragazzi italiani e di tutto il mondo!” grida mamma Valentina mentre Thomas continua a sgambettare con tenacia e il sorriso sulle labbra.

Paolo Guiducci

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!