Il Ponte

Rimini, Coronavirus: nuovo balzo in avanti dei contagi (259). Record di decessi: 15

by

Rimini, Coronavirus, nuovo rialzo di casi di contagio: 259, +84 rispetto ai 175 di ieri, +163 rispetto a martedì, +44 su lunedì. I nuovi positivi odierni sono125 pazienti di sesso maschile e 134 pazienti di sesso femminile.
Con questo numero di nuovi casi, Rimini è la quarta provincia in regione, dopo Bologna (351), Modena (309) e Ferrara (275).
Ancora in aumento le terapie intensive: 31 (+1). Purtroppo si registra un’impennata anche nei decessi, ben 15: dieci pazienti di sesso maschile (sei di Rimini di 74, 76, due di 84, 86 e 94, uno di Coriano di 71 anni, uno di Cattolica di 85 anni, uno di Casteldelci di 79 anni, uno di Bellaria-Igea Marina di 84 anni) e cinque pazienti di sesso femminile (tre di Rimini di 86, 91 e 94 anni, una di Santarcangelo di Romagna di 85 anni, una di Riccione di 90 anni) In aumento anche le guarigioni: 507 (+114).

La situazione in Regione
Su quasi 35mila tamponi effettuati, oggi sono 2.070 i nuovi casi in regione (di cui 868 asintomatici), + 345 rispetto ai 1.725 registrati ieri. Martedì erano 1.578 di ieri, lunedì 2.118.
2.020 i guariti, calano i ricoveri nei reparti Covid (-54). Vaccinazioni: 747mila dosi somministrate; sul totale, 261.094 sono seconde dosi.
Il 94,5% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media nei nuovi positivi è di 43,9 anni. 58 purtroppo i decessi.
La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,9%.
In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 11.627.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 402 (+5 rispetto a ieri), 3.557 quelli negli altri reparti Covid (-54).

Provincia per provincia
La situazione dei contagi nelle province vede Bologna (351) e Modena (309); poi Ferrara (275), Rimini (259), Ravenna (203), Reggio Emilia (189), Forlì (143) e Parma (137); seguono Cesena (98), il Circondario imolese (62) e Piacenza (44).
Purtroppo, si registrano 58 nuovi decessi: 7 nel parmense (tre donne di 72, 83 e 87 anni e 4 uomini, di 80, 87 anni e due di 90 anni); 6 nella provincia di Reggio Emilia (tre donne di 83, 87 e 94 anni e tre uomini di 75, 84 e 85 anni); 6 nella provincia di Modena (una donna di 84 anni e 5 uomini, rispettivamente di 60, 61, 67, 75 e 91 anni);15 in provincia di Bologna (cinque donne di 68, 78, 85, 88 e 92 anni, e dieci uomini: di 71, 74, 79, 82, 86, 88 anni, due di 93 anni, due di 96 anni ); 4 nel ferrarese (una donna di 85 anni e tre uomini, rispettivamente di 60, 80 e 92 anni); 2 in provincia di Ravenna (una donna di 78 anni e un uomo di 87 anni); 3 in provincia di Forlì-Cesena (tre uomini di 61, 83 e 89 anni); 15 nel riminese (cinque donne di 85, 86, 90, 91 e 94 anni, e 10 uomini: di 71, 74, 76, 79, tre di 84, 85, 86 e 94 anni). Nessun decesso nella provincia di Piacenza.
Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 7 a Piacenza (-1), 26 a Parma (numero invariato rispetto a ieri), 32 a Reggio Emilia (-1),77 a Modena (+1), 127 a Bologna (+5), 28 a Imola (invariato), 36 a Ferrara (invariato), 19 a Ravenna (invariato), 10 a Forlì (-1), 9 a Cesena (+1) e 31 a Rimini (+1).
I casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, riferiti alla provincia in cui è stata fatta la diagnosi, sono così distribuiti: 21.476 a Piacenza (+44 rispetto a ieri, di cui 30 sintomatici), 22.055 a Parma (+137, di cui 75 sintomatici), 39.440 a Reggio Emilia (+189, di cui 119 sintomatici), 55.678 a Modena (+309, di cui 173 sintomatici),70.000 a Bologna (+351, di cui 254 sintomatici), 11.326 casi a Imola (+62, di cui 30 sintomatici), 19.143 a Ferrara (+275, di cui 67 sintomatici), 25.268 a Ravenna (+203, di cui 132 sintomatici), 13.022 a Forlì (+143, di cui 113 sintomatici), 16.047 a Cesena (+98, di cui 57 sintomatici) e 30.939 a Rimini (+259, di cui 152 sintomatici).

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!