Il Ponte

Il campionato si ferma: “Cambiate il protocollo”

by

Tutto come previsto.

Ci eravamo lasciati nell’ultimo numero con la (quasi) certezza che la Lega Nazionale Dilettanti fermasse il campionato, e così è stato. “Il Consiglio del Dipartimento Interregionale comunica di dare priorità al recupero di tutte le gare rinviate sino a oggi, con conseguente necessità di differimento dei turni di gare di campionato già programmate dall’8 al 22 novembre, salvo e ulteriori diversi provvedimenti che dovessero rendersi necessari”. Provvedimenti che, al momento, non sembrano lontani perché se la curva epidemiologica dovesse continuare in questa risalita veloce, è molto probabile che sia il Governo a dire stop. Per il momento l’unica cosa certa è che fino al 22 novembre si giocheranno solo i recuperi. Al momento, martedì 10 novembre, le gare Rimini-Aglianese e Sammaurese-Cattolica Sg non sono state ancora calendarizzate.

“Così diventa tutto maledettamente più complicato – ammette Alessandro Mastronicola, allenatore del Rimini – perché l’attesa sarà lunga.

Ma ai ragazzi l’ho detto, noi andiamo avanti come se la domenica ci fosse la partita”.

Chi punta il dito su un altro aspetto è Simone Lilli, tecnico del Cattolica Sg.

“Non si poteva non intervenire, le partite rinviate erano troppe. Ora, però, occorre che si intervenga sul protocollo.

Non è possibile che per un giocatore positivo, tutti siano costretti a fermarsi.

Fateci i tamponi, subito, in modo tale che chi è a posto possa allenarsi”.

Chi non le manda a dire è Cristiano Protti, presidente della Sammaurese.

“Non sta né in cielo né in terra questa situazione.

Ancora una volta viene svantaggiato chi è stato nel rispetto delle regole. E comunque sono d’accordo anche io: bisogna che si intervenga al più presto sul protocollo”.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!