Il Ponte

Aquafan ritorna con lo scivolo più grande

by

Ritorna il divertimento in Riviera! L’Aquafan riapre, e lo fa lasciando tutti a bocca aperta con una “cascata” di novità, letteralmente. Con il parco apre infatti anche il nuovissimo scivolo: l’M280. Si tratta dell’attrazione più grande della storia del parco riccionese.
I numeri della nuovissima attrazione sono stellari: 280 metri di lunghezza che regalano 180 secondi di adrenalina, record attuale del parco. In pratica è un super scivolo concepito per essere tante attrazioni in una: in un colpo solo fa vivere le emozioni di scivoli come l’Extreme, Il Black Hole, lo Speedriul e il Fiume Rapido. Ci hanno lavorato trenta persone per più di un anno e i costi toccano i 2,5 milioni di euro.
Inoltre: 60 i metri di lunghezza del nastro trasportatore, 150 i secondi di durata dell’esperienza, la più lunga tra le attrazioni del parco, 3 i metri di diametro del tubo dove sono presenti anche dei giochi di luce, 7 i metri del diametro del cono, 18,5 i metri di lunghezza dell’half pipe che simula la vela (come nell’Extreme River), 30 gli uomini al lavoro in più di un anno di cantiere.
L’esperienza che si offre al visitatore, oltre che emozionante, ha la caratteristica di garantire anche un minutaggio senza precedenti. Il nuovo M280 si affronta su un gommone da 4 persone e alla partenza c’è un lungo e ripido tapis roulant che si eleva all’altezza di un palazzo di 7 piani… e poi giù.
L’M280 è il testimonial d’eccellenza della campagna pubblicitaria di Aquafan 2021, che lo vende giocando sul tema “Be Human”, esperienza del tutto reale, niente schermi. Finisce il periodo dell’intrattenimento digitale, il parco celebra il trionfo della realtà, del toccare con mano il divertimento. Significativo il claim che impererà sui social: “Ci dispiace per voi: l’esperienza è tutta vera”.
Matteo Pasini

 

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!