Il Ponte

Un territorio, mille modi per far Carnevale!

by

È possibile attivare il lettore automatico selezionando la parte di testo interessata

Il Carnevale, nei suoi ritmi comici, è una festa vecchia quasi quanto la storia dell’uomo, dice Bachtin, critico letterario e filosofo russo del XX secolo. Anche quest’anno sono in tanti, tra comuni, scuole e parrocchie, a festeggiarlo come da tradizione. La maggior parte dei comuni della provincia di Rimini prende parte ai festeggiamenti tra il weekend del 4 e 5 febbraio e quello del 10 e 11 febbraio, anche se c’è chi rispetta la tradizione (pochissimi) e lo festeggia di giovedì grasso, l’8 febbraio.

Rimini
Cominciamo con il Carnevale della zona pastorale di Sant’Andrea Apostolo (Crocifisso, San Gaudenzo, San Raffaele, Riconciliazione) che, per la sua 13esima edizione, festeggerà il 4 febbraio con una sfilata di maschere a tema “C’era una volta il Carnevale” durante la quale tutti, dai più grandi ai più piccoli, potranno imitare personaggi storici, dagli egizi a Napoleone. La partenza da Piazzale Tosi alle 14.30, con arrivo (previsto per le 15.30) alla parrocchia di San Raffaele, dove ad attendere le maschere ci sarà una grande festa con tanto di dolci artigianali.
Anche la parrocchia della Grotta Rossa festeggia in grande stile nella stessa data. Il ritrovo sarà alle 14 nel piazzale della chiesa. Alle 14.30 ci sarà il botto d’inizio con l’esibizione canora della scuola dell’infanzia “La Resurrezione”, seguita da una sfilata con carri allegorici, lancio di dolciumi e coriandoli lungo la via della Gazzella, buffet con ciambella e vino, animazione itinerante e trenino. Alle 16.30 sarà la volta degli intrattenitori, tra i quali i “Matador” Silvia e Piero, il Clown Bretella (17) e DJ Stella; a seguire mercatino solidale ed estrazione di premi (17.30). Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.
A partecipare numerosi a balli, merende e concorsi di maschere, saranno anche i bambini delle scuole materne ed elementari, con i loro genitori, nella sala parrocchiale di San Giuseppe al Porto. La festa (sabato 3 tra le 15 e le 19) è stata fortemente voluta e organizzata dalle Giovani Famiglie. Inoltre i più piccoli potranno assistere a un imperdibile show realizzato da un clown della durata di circa mezz’ora.
E ancora, San Girolamo, come di consueto, organizza la propria festa il 4 febbraio rivolta ai bambini della scuola materna ed elementare, con una sfilata mascherata e un trenino (dalle 14 alle 16) dalla chiesa al centro storico, per poi tornare nel teatro della parrocchia e continuare i festeggiamenti (balli e giochi) fino a tardo pomeriggio.
Il 10 febbraio sarà la volta della parrocchia Cristo Re, che vedrà coinvolti nei propri locali esterni, dalle 15 alle 17, bambini e genitori intrattenuti con musica, giochi gestiti da animatori (ragazzi del liceo) e showman. In conclusione una merenda offerta dai genitori. In caso di maltempo la festa si terrà nel salone interno alla parrocchia. Sarà un festeggiamento semplice, ma per il quale tutti i parrocchiani si metteranno completamente a disposizione.
Carnevale hand-made, il 10 febbraio tra le 14 e le 20, per la parrocchia di Sant’Antonio da Padova (Rivazzurra) che mantiene la tradizione da almeno dieci anni, così come San Giuliano, che sfila a tema “Il circo di San Giuliano” lo stesso giorno.
Anche le realtà più piccole non rinunciano alla loro festa: sabato 10 febbraio Sant’Ermete scende in strada alle 14:30 con una processione di maschere, che parte dal parco di via delle Margherite e arriva fino al piazzale della chiesa, dove ad attendere la folla ci saranno un rinfresco e un prestigiatore. La festa, organizzata dai catechisti, terminerà alle 16.
I bambini della scuola materna ed elementare di San Salvatore e San Lorenzo potranno sfoggiare i loro costumi nella palestra della loro scuola. Appuntamento il 10 febbraio dalle ore 15.30.
La parrocchia Sacro Cuore di Miramare organizza, sabato 10 febbraio, il teatrino “Pronti a scattare…è Carnevale”, a partire dalle ore 15 festa per tutti i ragazzi dell’ACR. Giochi e balli sul tema della fotografia, argomento che li accompagna nell’anno associativo. Domenica 11 febbraio dalle 15, invece, nel teatrino si svolgerà una festa di Carnevale per tutti i bambini e le loro famiglie, che si concluderà con la sfilata di tutte le maschere.
Infine, ricordiamo che l’11 febbraio festeggia anche Santa Maria Annunziata (Colonnella) insieme alla Mater Ecclesiae, tra le 15 e le 18, nel piazzale esterno alla parrocchia.
Mentre non ci sono ancora notizie ufficiali sul classico festeggiamento in piazza Cavour, organizzato dal Comune di Rimini che – ci fanno sapere – “sta lavorando per costruire un Carnevale all’insegna dell’intrattenimento, basato all’incirca sul modello utilizzato negli anni scorsi”.

Santarcangelo
Uno dei carnevali con più partecipazione, tra spettatori e organizzatori (circa 80 persone tra carabinieri, protezione civile e gruppi volontari), è sicuramente quello di Santarcangelo, che l’11 febbraio porta in strada la 16esima edizione. In piazza Ganganelli, un corteo accompagnato da carri di 35-40 membri dai temi più vari (da Aladin ai Puffi, dal Moulin Rouge a Le Iene), e dalla banda di Gambettola. Si parte alle 14.30; al termine la lotteria (18/18:30). Quest’anno è organizzato dalla Pro Loco con il patrocinio del Comune. Prevista la presenza della showgirl Juliana Moreira.

Valconca
ll Carnevale in valle inizia dall’alta vallata. Domenica 4 febbraio, a Mondaino, è in programma il primo evento di piazza del periodo. Il «Carnevale dell’Alta Valconca», giunto alla tredicesima edizione, riunisce tradizionalmente gli abitanti di Mondaino, Montegridolfo e Saludecio, che ogni anno si ritrovano in un centro storico a rotazione. Questa volta tocca a Mondaino, dove i carri mascherati inizieranno la loro sfilata alle 14.30 da piazza Primo Maggio, nella contrada Montebello, per attraversare tutto il capoluogo, tra lanci di coriandoli, dolciumi e giocattoli, fino a raggiungere la centralissima piazza Maggiore per concludere in bellezza i festeggiamenti. Al contempo, alla discoteca Accademia di Fontanelle di Casinina, avrà luogo il festeggiamento dei ragazzi delle scuole.
Come da tradizione consolidata, sfilata con carri (circa 15 quelli previsti) per il Comune di Coriano: “Carnevale delle Frazioni” a Ospedaletto l’11 febbraio, in caso di maltempo il 25, dalle 14 fino a sera. Al termine della sfilata estrazione gioco a premi e premiazione dei gruppi in maschera. Si partirà nella piazza delle scuole elementari per poi proseguire nelle vie limitrofe.

Riccione
La parrocchia degli Angeli Custodi, organizza la sua festa il 3 febbraio alle 21, con la collaborazione del Gruppo Giovani, nella sala parrocchiale Stella Maris; si prospetta una serata alternativa e piacevole a tema “Monopoli”, con tanto di sfilate, a cui si può partecipare singolarmente o a gruppi, esibendo anche video o scenette. Il tutto sarà soggetto a votazione e successiva premiazione.

E poi…
Il Carnevale di Torre Pedrera si svolgerà il 3 febbraio (tra le 15 e le 17) con una sfilata che partirà da piazza Alessandro Sacchini, passerà per via Macallè, via Somalia e via Sollum e terminerà al “Villaggio dei ragazzi” in via Apollonia 44. La festa sarà organizzata dalla parrocchia di Beata Vergine del Carmine, in collaborazione con le scuole, e sarà allestito anche un rinfresco.
Il premio per l’originalità va a Bellaria Igea Marina, che organizza il “Carnevale della Terza Età” giovedì 8 febbraio. Per la 23esima edizione, organizzata dal centro sociale Alta Marea, tutti riuniti al Palacongressi per le 14.15, con buffet e intrattenimento. Per l’entrata è necessario un biglietto, reperibile gratuitamente in comune o all’ufficio servizi (solo over 60).
È inoltre giunto alla 60esima edizione il Carnevale di Novafeltria, organizzato dalla Pro Loco con il patrocinio del Comune, che avrà luogo nella piazza principale l’11 febbraio e vedrà sfilare carri allegorici; il tutto accompagnato dai canti dei pasqualotti, spettacoli danzanti, gonfiabili e pony games. Saranno presenti anche un truccabimbi e degli stand gastronomici.

Le scelte sono davvero tante per chi desidera passare un Carnevale all’insegna della semplicità e del divertimento o vuole godersi una sfilata di maschere. In tutta la provincia di Rimini divertimento assicurato per grandi e piccini: l’importante è ricordare che a Carnevale ogni scherzo vale!

Elisa Amenta
Marta Mulazzani
Jasleen Singh

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!