Il Ponte

Rimini: Capodanno blindato, per tanti target e tutto esaurito

by


Rimini ha ancora assi nella manica da calare per il suo Capodanno. E così dopo Nek per il concerto popolare in piazzale Fellini, e Marco Rissa dei TheGiornalisti, lancia in piazza Malatesta anche uno dei musicisti italiani più acclamati del momento: Cosmo, in dj set con Ivreatronic. Tre grandi eventi di un programma diffuso in tutta la città e capace di legare insieme centro storico e Marina centro. Con la novità dell’ultima ora di Castel Sismondo dedicato ai piccoli dal 3 al 6 gennaio. “E’ un San Silvestro per target diversi – è raggiante il sindaco Andrea Gnassi mentre scorre le ultime novità del programma – ed ha ‘bucato’ anche ben oltre i confini riminesi, come attestano i recentissimi servizi de La Nazione e di Forbes.com, un giornale da 85 milioni di lettori in tutto il mondo. Per non parlare del vice presidente di Federalberghi, il quale ha ammesso che Forte dei Marmi non può competere con la Romagna e con Rimini”. Se nella cittadina toscana gli hotel aperti per il Capodanno sono 10 su 55, cioè il 18%, a Rimini si possono sbandierare ben altri numeri. “Oltre 650 alberghi aperti, in aumento rispetto agli anni scorsi. – da’ i numeri Patrizia Rinaldis, presidente di Associazione Albergatori Rimini – Inoltre la media permanenza va oltre i 3 giorni, gli hotel sono quasi al competo e gli imbecilli del prezzo basso non ci sono. C’è anche da segnalare un ritorno all’antica: le prenotazioni si orientano molto sulla mezza pensione e la pensione completa”. Facendo un rapido calcolo e considerando una media di 5/6 assunzioni per hotel, si possono prevedere oltre 3000 assunzioni e fino a 20 giorni lavorativi, Sigep compreso”. D’altra parte, è proprio questo l’obiettivo del “Capodanno più lungo del mondo”: “creare economi e lavoro attorno ad una identità di città: – rilancia Gnassi – una Rimini romana, medievale, rinascimentale, ottocentesca, felliniana eppure così contemporanea”.
“Abbiamo dimostrato grandi capacità organizzative – dice l’assessore alle Attività Economiche Jamil Sadegholvaad – e il Capodanno 2018 sarà una nuova tappa. Con il divieto a chiunque di vendere contenitori in vetro dalle 21 alle 6 di mattino dal 30 dicembre al 1 gennaio 2019. E divieto di accesso agli eventi esterni ed interni con bottiglie di vetro e spray al peperoncino”. Rimini si vuole divertire e intende farlo in maniera sicura.

La stessa Rimini che è la locomotiva della Romagna, quella che ha il suo slogan in: Capodanno Romagna. Lo dici e sorridi. “E chi sgarra paga” aggiunge il primo cittadino ritornando al tema sicurezza mentre lancia la app per orientarsi fra le feste. Con App Visit Rimini in palmo di mano è possibile avere tutte le informazioni sugli eventi, i luoghi e gli spazi culturali della festa, i percorsi per raggiungere i punti di interesse.

Dal mare al centro storico: concerti live, dj set, ritratti fotografici d’autore, arte, balli latini, sonorità berlinesi, visite guidate al Teatro Galli, spettacoli di video mapping e spazi culturali aperti. Tutto questo e anche di più (i veglioni negli hotel e quello all’RDS Stadium ne sono altri intonati esempi) è il “Capodanno più lungo del mondo”, oltre 150 eventi che fanno di questa proposta un vero e proprio format, un prodotto turistico che funziona. “Gli hotel che hanno venduto pacchetti con proposte multiple hanno iniziato a ricevere prenotazioni importanti già a novembre” assicura Antonio Carasso di Promozione Alberghiera.

Il tris d’assi è rappresentato dal concerto live di Nek in piazzale Fellini, adi dj set di Marco Rissa from THEGIORNALISTI e di Cosmo con Ivreatronic dj set in piazza Malatesta. Insieme alla musica di Filippo Neviani si aspetterà lo scoccare della mezzanotte e, dopo l’immancabile spettacolo di fuochi d’artificio sul mare, il cuore della festa si sposterà nel centro storico.

Cavour Dancefloor con RDS 100% Grandi Successi
Prima tappa d’obbligo piazza Cavour dove, dalle ore 23, Anna Pettinelli arriverà per infondere la sua carica di simpatia e spensieratezza a quanti vorranno vivere l’emozionante dj set firmato RDS 100% Grandi Successi. Un travolgente percorso musicale che seguirà le evoluzioni alla consolle di Ricky Battini. A seguire l’ultimo djset di Lappa nella sua Rimini: una ultima notte in consolle per un viaggio nel clubbing alternative-rock ed indie-pop riminese da fine anni 90 ad oggi.
Il Teatro Galli appena inaugurato apre le porte al pubblico con un “fuori programma” straordinario di visite guidate non stop, con inizio ogni 30 minuti (per gruppi di max di 30 persone,dalle ore 17.00 alle ore 02.00)
A due passi, nel cortile interno di Castel Sismondo, atmosfere più intime attendono i viandanti di capodanno sin dalle ore 18 per sorseggiare un aperitivo e, dalle ore 19, ascoltare il djset ‘Final cut’ a cura dell’artista Niconote. Dalle ore 22 il cortile interno del Castello si trasformerà in un inedito set fotografico per ritratti fotografici d’autore ben augurali firmati da Enrico De Luigi.

Complesso degli Agostiniani fra musiche latine e dj set berlinesi
Per chi ama le sonorità elettroniche nella loro forma più vera e tangibile l’appuntamento è al Complesso degli Agostiniani con ‘Pamphili’. Artisti internazionali di livello che calcano la scena dei festival più importanti, da Ibiza a Berlino, saranno i protagonisti della serata. Special guest direttamente da Berlino Julie Marghilano, una figura carismatica nel panorama elettronico internazionale e sempre presente nelle feste più cool di Berlino e in varie parti del mondo per proporre il sound techno pieno di groove e qualità. Ad affiancarla dj Stefano Savoretti con le sue sonorità gradevoli e morbide.
Accanto, nel Teatro degli Atti, andranno in onda le sonorità latine di AMORE E CAPOEIRA, con lo staff del Grancaribe di Rimini al gran completo per una lunga serata con intrattenimento musicale, spettacoli e animazione.

Musiche alla Domus e Museo in festa
L’intrattenimento per famiglie e bambini per salutare in festa il passaggio dal vecchio al nuovo anno si trova al Museo della città. Dalle ore 21.30 ‘Silvestro’s Little Art Gallery /Piccola Galleria d’arte Silvestro’: laboratorio a cura di Manuela Veronesi e Angela Marcatelli per bambini da 3 a 6 anni. Dalle ore 22: ‘Notte dei Desideri, una caccia al tesoro’ a cura di Romina Pozzi e Francesca Tentoni per bambini da 7 anni (prenotazioni: 0541.704415; 0541.793851). Dalle ore 22 nella Sala del Giudizio, la musica incontra l’arte per una serata in musica con ART TRIO. Aldo Capicchioni – violino, Michela Zanotti – viola, Anselmo Pelliccioni – violoncello con le loro sonorità raffinate accompagnano il pubblico in un piacevole viaggio musicale proponendo creazioni ed adattamenti musicali inediti e originali e interpretando senza limiti di genere ogni stile musicale, da BACH al ROCH. A seguire brindisi della mezzanotte fra gli affreschi del trecento riminese.
Protagonisti fra i mosaici della Domus del chirurgo le note jazz di DANIELE BARTOLI TRIO (Daniele Bartoli – chitarra, Francesco Sciara – chitarra, Francesca Alinovi – contrabbasso) con un repertorio di classici della tradizione americana della Swing era passando per brani del repertorio di maestri come Duke Ellington e Benny Goodman. E dalla mezzanotte ‘Canzoni appese tra futuro e preistoria’ con Houdini Righini e Massimo Marches in un set per voci, chitarre ed elettronica. Canzoni eterne e argentate da David Bowie, Brian Eno, Nick Cave, Lou Reed, Iggy Pop, T- Rex, Roxy Music, The Cure, Depeche Mode, The Beatles, Kurt Weill e molti altri.

In Biblioteca e l’anteprima
La Biblioteca Gambalunga il 31 dicembre organizza visite guidate alle sue splendide Sale antiche, ove sarà possibile ammirare i volumi più prestigiosi e i preziosi arredi. E’ necessaria la prenotazione per fasce orarie. Un’anteprima d’eccezione è quella con DADDY G. (from Massive Attack) domenica 30 dicembre, dalle ore 18 in piazza Cavour, uno dei membri fondatori dei Massive Attack, per uno dei suoi leggendari dj set.

 L’anno inizia con l’opera (1 – 3 – 4 – 5 gennaio al Teatro Galli)
Il Teatro Amintore Galli inaugura il 2019, con una delle opere liriche più famose, la ‘Carmen’, con le musiche di Bizet. Ad eseguirla sarà l’Astralmusic Symphony Orchestra, Direttore Massimo Taddia insieme al Coro Lirico Città di Rimini ”A. Galli”, diretto dal Maestro del coro Matteo Salvemini. La regia è di Paolo Panizza. Orario: 1 gennaio alle ore 17.00, 3, 4 e 5 gennaio alle ore 20.00 (Ingresso: a pagamento. Costo da 10 € a 75 €)

La novità: 3-4-5-6 gennaio tutti per i bambini con il Castello dei sogni

Altra novità è firmata dal Festival Cartoon Club che all’inizio del nuovo anno propone una serie di appuntamenti dedicati espressamente a bambini e famiglie: Il castello dei sogni. Nei pomeriggi del 3-4-5 gennaio il salone del II piano del Castel Sismondo si trasformerà in un luogo  fantastico con letture e drammatizzazioni a cura di Marcello Franca. Uno spettacolo ironico divertente, emozionante per tutta la famiglia, narrato, recitato e cantato, adatto a tutti i bambini dai 5 ai 105 anni (entrata libera, due spettacoli al giorno uno alle ore 18 e uno alle ore 19, con prenotazione obbligatoria al 366.7163132). Il 6 gennaio dalle 16,00 alle 19,30 (entrata libera) il castello si riempirà di personaggi in costume tra i più amati dai bambini: si potranno incontrare, principesse, elfi e maghi e soprattutto si potrà incontrare la Befana. Ospiti d’onore la “Combriccola dei Lillipuziani” con le loro meravigliose magie. A disposizione uno shooting fotografico per tutte le bimbe/bimbi che vorranno indossare gli abiti da principi e principesse.
E’ proprio vero: il Capodanno a Rimini è per tutti i target. E prosegue anche dopo San Silvestro.
Paolo Guiducci

 

 

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!