Il Ponte

Missione commissario

by

Riassunto della puntata precedente: una campagna elettorale giocata soprattutto sullo sminuire gli avversari, troppo poco tempo per cercare di convincere gli elettori con programmi e proposte. E oggi le posizioni sono ancora meglio definite: questi qui guardate come hanno ridotto il paese, questi qua non sono capaci, quelli là sono solo dei gran populisti.
La soluzione quindi a questo punto mi pare tanto semplice quanto chiara: affidare per qualche mese la nostra bella Italia a un commissario prefettizio. È successo a tante città italiane, grandi capoluoghi e piccoli centri di provincia, ed è successo negli anni scorsi anche a diversi centri della nostra provincia. E tutti sono usciti dignitosamente dal periodo di commissariamento per poi riprendere normalmente il loro corso amministrativo. Il commissario/a magari ce lo teniamo fino a tutto giugno, così c’è tempo per raffreddare gli animi e mettere in piedi una campagna elettorale da paese moderno e civile. E così con la campagna elettorale bis ci distraiamo durante i Mondiali che come noto quest’anno ci vedranno solo spettatori. Chi è d’accordo metta il dito, anzi il voto, qui sotto.

Il Caffè Scorretto di Maurizio Ceccarini

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!