Il Ponte

Icaro, Servizio pubblico

by

Non mi era mai capitato che più parrocchiani mi telefonassero o usassero la chat della comunità per chiedermi di ringraziare o fare i complimenti all’intero gruppo Icaro, a “Tempo reale”, a chi fa le dirette col Vescovo… L’ultima è Patrizia che mi telefona quando inizio questo articoletto. Sono le 9,10 e “Tempo reale” è appena incominciato.

“Sono bravi e simpaticissimi, anche quando si beccano un po’. Sembrano marito e moglie. Ringraziali davvero perché ci fanno compagnia e ci aggiornano con qualità, cosa difficile in questo tempo di fake news”.

È la piccola conferma di importanti numeri, che in questo mese e mezzo hanno portato IcaroTv (e a traino radio Icaro e Newsrimini, gli altri due importanti strumenti del gruppo) a diventare, senza ombra di smentita, la tv della provincia, il vero servizio pubblico del territorio. Ad essa, del resto, in questa crisi fanno riferimento molti sindaci e responsabili della cosa pubblica, sempre disponibili e capaci di comprendere il ruolo e significato che, in questa crisi, ha ancora la tv, uno strumento che rimane popolare, visto da tutti, anche da chi ancora non è avvezzo ai social.

A IcaroTv si inizia al mattino con la Rassegna stampa alle 7,30, alle 8,30 c’è il primo Tg del giorno, poi “Tempo Reale” con Simona Mulazzani e Andrea Polazzi fino alle 10,30; nel pomeriggio lo speciale con il collegamento con la Regione dove il commissario per l’emergenza coronavirus Sergio Venturi presenta l’aggiornamento dei dati della pandemia sul territorio.

Alle 19,15 e 20,15 il Tg. Il tutto condito con speciali, trasmissioni dedicate come Tuttosalute con Lucia Renati. Dietro c’è un forte lavoro dell’intera redazione, coordinata dal caporedattore Maurizio Ceccarini.

“I numeri – dice Mirco Tenti, responsabile della parte tecnica – sono impressionanti, inattesi. Di certi abbiamo quelli dei contatti streaming (alla voce IcaroTv e Newsrimini), che sono costantemente triplicati, con dei picchi ancor più alti quando vanno in onda le Messe del Vescovo o in particolari situazioni”.

“Mediamente – aggiunge il conduttore Andrea Polazzi, che cura anche i social – le dirette di ‘Tempo Reale’ del mattino e quelle del ‘Tg-speciale’ del pomeriggio solo su Facebook fanno circa 2.000 visualizzazioni ognuna con punte che sono arrivate a 5/6.000 all’inizio dell’emergenza e anche quando si sono verificate situazioni particolari (nuovi decreti ministeriali, ordinanze regionali ecc.)”.

Per l’ascolto televisivo è difficile avere dati certi, perché quelli Auditel solo su Rimini sono insignificanti, essendo il campione di sole 20-25 famiglie.

Se però proiettiamo i dati dei social e degli streaming raggiungiamo numeri rilevanti ed inattesi per il nostro territorio, di decine di migliaia di ascolti.

Tra messaggi via cellulare, commenti social e telefonate c’è anche un’interazione diretta con gli ascoltatori. “Molti – spiega Melissa che raccoglie le telefonate – chiedono chiarimenti sulle ordinanze, altri su come funzionano gli aiuti del ‘Cura Italia’, altri ancora hanno solo bisogno di ‘condividere’ perplessità e di parlare con qualcuno. Molte telefonate non vanno in onda, ma parlano solo con me e sono, di solito, i più anziani”.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!