Il Ponte

A FRANCESCO AQUILA, VINCITORE DELLA DECIMA EDIZIONE DI MASTERCHEF, IL PREMIO PANZINI 2022

by
Era un Francesco Aquila visibilmente emozionato, quello che sabato sera, sul palco del Palacongressi, ha ricevuto direttamente dal Sindaco Filippo Giorgetti il Premio Panzini 2022: è lui, 36 anni il prossimo 25 marzo e vincitore nel 2021 della decima edizione di Masterchef, il bellariese dell’anno.
Accompagnato sul palco dalla propria famiglia, Aquila è stato incoronato al culmine di una serata che l’Amministrazione ha perfezionato in queste settimane con l’obiettivo di offrire al pubblico intrattenimento di alto profilo artistico e culturale. Circa due ore di manifestazione, svoltesi comunque nel massimo rispetto delle prescrizioni anti Covid-19 e con un’ulteriore nota di sobrietà, sottolineata dallo stesso Sindaco Giorgetti, legata all’evolversi della situazione internazionale negli ultimi giorni.
Aquila ha ricevuto sabato quello “scettro” che, per prima, si aggiudicò il soprano Gladys Rossi nell’edizione di esordio nel 2013; Gladys Rossi a cui è stata affidata la conduzione, in coppia con il direttore artistico Andrea Prada, della serata di gala di sabato. Evento in cui non sono mancate le sorprese, come ad esempio il videocollegamento con il motivatore Massimiliano Sechi, prima del gran finale anticipato dall’esibizione del cantautore Francesco Baccini.
Sorprese che sono state rappresentate anzitutto dai volti individuati per i riconoscimenti di quest’anno. Come nel 2020, infatti, l’Amministrazione ha voluto affiancare a quello principale, ulteriori tre riconoscimenti. In particolare, quello denominato “Bellaria Igea Marina e il suo futuro” è stato assegnato al giovane campione di mezzofondo Luca Venturelli, mentre quello intitolato “Bellaria Igea Marina nel mondo” ha visto premiare il giornalista Brahim Maarad, già collaboratore dell’Espresso e oggi corrispondente da Bruxelles per l’agenzia di stampa AGI. Sorpresa nelle sorprese, il doppio valore attribuito al riconoscimento “Bellaria Igea Marina e la sua storia”. Per questo 2022, è stato assegnato all’indimenticato Marco Vasini, operatore turistico e protagonista per tanti anni alla guida di un’eccellenza come Sol et Salus; scomparso nel 2020, Vasini è stato anche riconosciuto come vincitore – per la prima volta postumo da quando la manifestazione è stata istituita – del Premio Panzini edizione 2021.
Vasini e Aquila vanno ad aggiungere il proprio nome all’albo di un premio che, dopo Gladys Rossi nel 2013, ha visto incoronare il fondatore dell’azienda Bimare Michelangelo “Lallo” Petrucci, la missionaria Sara Foschi, l’ex direttore di Iccrea Holding Roberto Mazzotti, Maurizio Salvi, luminare di chirurgia toracica, il fondatore di Pubblica Assistenza Croce Blu Daniele Grosseto, Gabriele Procucci, Colonnello della Guardia di Finanza e Giovanni Crociati, storico cardiologo della città.
PREMIO PANZINI: LE MOTIVAZIONI INTEGRALI LEGATE AI VINCITORI
FRANCESCO AQUILA | PREMIO PANZINI 2022
Passione, abilità, sapienza. Tre ingredienti che fanno di un buon cuoco un vero maestro. A questi, Francesco ha aggiunto un quarto: la tenace voglia di migliorarsi e di raggiugere obiettivi sempre più alti. E’ così che questo ragazzo, nato in Puglia e trasferitosi in Romagna con la famiglia, da cameriere e successivamente maitre di sala, passando per una gratificante esperienza di insegnamento alla scuola alberghiera, è diventato campione della decima edizione di MasterChef Italia, il famoso talent show culinario televisivo portando con orgoglio la sua appartenenza a Bellaria Igea Marina nei media nazionali. Mai arrendersi: è stato ed è il suo motto, prezioso insegnamento di famiglia. Francesco, calatosi subito nel clima della gara, tra un passo falso ed una vittoria, ha saputo alla fine strappare l’alloro per la qualità innovativa dei suoi piatti, in cui l’esaltazione delle materie prime si è combinata con una costante ricerca tecnica. E con la valorizzazione della tradizione culinaria delle sue terre: la Puglia e la Romagna. Un vincente, Francesco, che si è dimostrato umile, onesto ed autentico: esempio di un giovane che approdato a Bellaria Igea Mrina in tenera età ha tratto la linfa dell’accoglienza e della cultura turistica della nostra terra esaltando le sue qualità umane e professionali. Dopo l’exploit televisivo Bellaria Igea Marina gli tributa l’onore che merita.
MARCO VASINI | “BELLARIA IGEA MARINA E LA SUA STORIA” 2022 E PREMIO PANZINI 2021
Marco Vasini è stato una delle figura più importanti e poliedriche per la comunità di Bellaria Igea Marina negli ultimi decenni, sia come operatore turistico che come imprenditore in campo socio-sanitario, avendo sempre rivolto una particolare attenzione alle persone più fragili ed in difficoltà. Guidando Sol et Salus in un processo di potenziamento fino a divenire un ecellenza una eccellenza in Italia nel campo della riabilitazione e della chirurgia ortopedica. Lascia alla comunità di Bellaria Igea Marina e non solo, un importante esempio di appassionata dedizione al bene altrui e di energico impegno a favore di una società sempre di più a misura d’uomo.

BRAHIM MAARAD | “BELLARIA IGEA MARINA NEL MONDO” 2022

Lasciata la sua terra d’origine, il Marocco, in tenera età per arrivare in Italia, Maarad ha scoperto ben presto la sua vocazione: conoscere il mondo e raccontarlo, in tutte le sue contraddizioni. Una passione, quella per il giornalismo, nata ai tempi del liceo e cresciuta fino a diventare una professione. Dalla cronaca locale agli scoop internazionali Maarad ha bruciato le tappe, senza mai perdere di vista l’aderenza ai fatti e la voglia di descriverli e spiegarli. Giornalista professionista, segue per conto dell’agenzia stampa AGI le attività dell’Unione Europea da Bruxelles svolgendo decine di misioni all’estero. Un cronista al centro dei grandi avvenimenti internazionali, che lo porta in giro per l’Italia, invitato a parlare agli studenti ed in decine di conferenze sul giornalismo. Un testimone del nostro tempo che da Bellaria ha spiccato il volo.

LUCA VENTURELLI | “BELLARIA IGEA MARINA E IL SUO FUTURO” 2022

Luca ha guardato negli occhi la sua disabilità e con straordinaria forza di volontà ed un carattere particolarmente coriaceo l’ha messa al tappeto. Affetto da un disturbo dello spettro autistico non si è mai perso d’animo ed un passo alla volta, con duro lavoro, ha di molto migliorato la sua condizione. E’ un talento sportivo, un atleta che gareggia nelle discipline del mezzofondo con eccellenti risultati. “Ogni cosa che ci rende diversi, ci rende migliori”, ricorda a se stesso, senza mai dimenticare che la sua sfida quotidiana contro il cronometro e contro ogni limite non smette di essere una motivazione per sognare sempre più in grande.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!