Il Ponte

Rimini, ecco un Vicenza in formato da trasferta

by

Come accade sempre quando c’è un turno infrasettimanale, al momento di andare in stampa, il Rimini non ha ancora giocato. Dopo la sberla presa a Bolzano contro il SudTirol, la speranza è che i biancorossi possano essersi riscattati nel derby di Imola. Per la classifica, ma soprattutto per il morale. Anche perché all’orizzonte c’è una partita da mission impossible contro il Vicenza capolista. La squadra di Mimmo Di Carlo, lontano dal ‘Menti’, è una vera e propria macchina schiacciasassi. In undici gare ha conquistato sette vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta, il 13 ottobre in casa del Piacenza (2-1). Diciotto le reti realizzate, miglior attacco, solo quattro quelle subìte, miglior difesa. In questo momento i biancorossi sono la squadra migliore con le valigie in mano. Intanto, nei giorni scorsi, Ivano Pastore ha messo a segno ancora tre colpi. In difesa è arrivato il centrale Cesare Ambrosini. Classe 1990 è stato prelevato dal Sondrio, in serie D. E sempre in difesa, dalla Reggiana, approda in biancorosso il 21enne Riccardo Santovito. Dalla Giana Erminio (girone A della serie C), invece, è stato prelevato il centrocampista, classe 1991, Lorenzo Remedi. In uscita arrivano altre novità: i biancorossi scambieranno con il Monopoli il difensore Filippo Oliana per dare spazio a Daniele Cavallari, difensore classe 1998 cresciuto nelle giovanili di Rimini e Cesena. Federico Scappi, infine, ha rescisso consensualmente il contratto che lo legava alla società. Un’altra operazione di mercato, ancora da ufficializzare al momento di andare in stampa, è l’arrivo del portiere under. La scelta è caduta sul classe 1999 Gabriel Meli. Nato a Bagno a Ripoli, è di proprietà dell’Empoli che lo ha girato ai biancorossi con la formula del prestito. Purtroppo c’è da registrare anche il grave infortuni occorso ad Agnello (nella foto) che si è rotto i legamenti crociati.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!