Il Ponte

Piani da 54 milioni di euro

by

Cinque aree di riferimento: anziani, famiglie, fragilità e povertà, minori e multiutenza. Un distretto coinvolto, quello di Rimini Nord (Valmarecchia e Bellaria). 177 progetti approvati. 54 milioni di euro a disposizione. Palazzo Garampi ha detto sì ai Piani di zona che coinvolgono 224.277 abitanti. Partiamo dall’area anziani. Un primo dato da rilevare è che solo a Rimini gli over 75 sono passati da 15.645 unità del 2010 a 18.461 del 2018. 13.6 i milioni destinati a più di 2.600 cittadini. I principali ambiti di intervento: strutture residenziali (8 milioni), assistenza domiciliare (2), assegni di cura (1), domiciliarità (1).

Sempre a Rimini gli anziani che vivono soli sono 9.871. Di questi, quasi la metà è composta da ultraottantenni, 4.534. A livello assoluto, il numero maggiore di anziani soli è residente nella circoscrizione 5 mentre, a livello percentuale, è storicamente il quartiere 1 ad avere percentualmente il carico maggiore rispetto ai residenti, l’8.54%. Un terzo degli anziani che vivono autonomamente sono seguiti ogni giorno dai servizi sociali. Altra area primaria è quella della disabilità. Rimini stanzia 9.8 milioni (nel 2014 erano 9.3) per interventi in strutture residenziali, terapia occupazionale, trasporti, assistenza domiciliare, assegni di cura, tirocini formativi. A questi vanno aggiunti 3.6 milioni di euro dedicati a handicap e sostegno scolastico: assistiti 550 ragazzi.

Sono molto orgogliosa del risultato che abbiamo raggiunto – sottolinea il vicesindaco di Rimini e presidente del Distretto Gloria Lisiperché al centro abbiamo messo il cittadino e non il colore politico. Abbiamo lavorato fianco a fianco, senza riscontrare alcun tipo di problema, questo nonostante fossimo amministrazioni guidate da maggioranze diverse. L’obiettivo da quando ci siamo seduti intorno al tavolo è sempre stato solo uno: le persone, i più deboli. Piuttosto mi preoccupa un’altra cosa. Non vorrei che i tagli previsti a livello nazionale per finanziare la legge di bilancio, rendano impossibile a livello locale la sostenibilità di questi servizi per tutti, senza alcuna distinzione”.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!