Il Ponte

Yemen: la guerra dimenticata

by

Gli Incontri del Mediterraneo, a conclusione della XVII edizione 2019, propongono una serata di informazione e di riflessione su una guerra di cui si parla molto poco. La guerra in corso, dal 2015, nello Yemen. Dove non mancano le ingerenze straniere, compreso l’impiego di armi vendute dall’Italia e da altri paesi europei.

Guerra che ha già mietuto migliaia di vittime e fatto milioni di sfollati. Il Paese è ridotto allo stremo e ben 20 milioni di yemeniti, su una popolazione di 28 milioni di abitanti, sopravvive esclusivamente di aiuti umanitari, che non sempre riescono però ad arrivare nei luoghi più lontani.

Secondo l’Unicef (l’Agenzia della Nazioni Unite per l’infanzia) si tratta della peggiore crisi umanitaria del mondo.

Nella serata, organizzata in collaborazione con Medici senza Frontiere (MSF), verranno proiettati documentari inediti, tra cui la video inchiesta “Doppia ipocrisia”, sulle bombe vendute all’Arabia Saudita e utilizzate nello Yemen, vincitrice del Premio Morrione per il giornalismo investigativo.

L’incontro è in programma martedì 12 novembre 2019, ore 20:45, Biblioteca Centro della Pesa, Riccione

Interverranno:

Laura Silvia Battaglia, giornalista freelance e documentarista, specializzata in Medio Oriente e zone di conflitto, in particolare Yemen e Iraq. Collabora con importanti media italiani ed internazionale, con vari network radiofonici ed è conduttrice di Radio 3 Mondo;

Roberto Scaini, medico riminese, dal 2011 operatore umanitario di MSF, è stato impegnato in diverse missioni: Siria, Etiopia, Iraq, Sud Sudan, Liberia, Sierra Leone e Congo. E’ tornato da poco dalla sua quinta missione nello Yemen, dove ha lavorato con le vittime degli scontri di Aden e all’ospedale di Haidan, bombardato nel 2015 e poi ricostruito.

Conduce la serata: Francesco Cavalli, di Icaro TV

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!