Il Ponte

Tempi moderni

by

07 In fondo ci eravamo affezionati. Erano folkloristici e certi erano pure simpatici visto che la ricerca dell’effetto “dinamicobrillante- determinato-ma-infondo- uno-come-voi” a volte dava risultati divertenti. Ma è inesorabilmente arrivato il momento di mandarli in pensione: non vorremo mica perdere ancora tempo e risorse a mettere su i manifesti elettorali e relative plance, che poi bisogna pure smontarle?

Quando a termini di legge sarà ora di posizionarle, i candidati li avremo già visti migliaia di volte sui social network, in foto e in video. Magari al loro manifesto ci passeremo di fianco senza neanche notarli, impegnati come saremo a leggere sul telefonino il loro ultimo post.

Già alle ultime regionali molti spazi sono rimasti vuoti, perché insistere? Il destino dei cari vecchi manifesti è ormai segnato. E prendiamo il loro pensionamento come un passo verso quella modalità con la quale un popolo moderno e civilizzato dovrebbe poter eleggere oggi i suoi rappresentanti: i “mi piace” su Facebook.

Il Caffè Scorretto di Maurizio Ceccarini

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!