Il Ponte

Star in cabina

by

Gli Hard-fi, valente band britannica, diventarono famosi nel 2005 con il loro album di debutto intitolato «Stars of CCTV», ovvero «Le star della videosorveglianza a circuito chiuso». Con i tanti mezzi di oggi, in fondo, ognuno può essere star di quello che vuole quando vuole e come vuole. Anche durante una votazione al seggio. Lasciando stare le signorine che protestano mezze ignude davanti a leader politici, ci sono stati diversi casi, anche dalle nostre parti, di elettori che sono entrati in cabina col telefonino per farsi un selfie o riprendere la loro scheda compilata. Confondendo il diritto di voto con il diritto di foto e dovrà pensarci il loro avvocato a spiegargli la differenza visto che si sono presi una doverosa denuncia. Ma ci sono anche tanti che ci tengono a farci sapere sui social network di essere andati a votare, come fossero segretari nazionali di partito o intellettuali di riferimento. Sia chiaro, ognuno è libero di far sapere a chi vuole quello che vuole. E oggi siamo tutti un po’ «influencer» (no, il Vivin C non c’entra). Ma scrivere “sono andato a votare e ho votato bene”  mi sembra, a mio modesto parere, un po’ eccessivo. Anche perché come faccio a capire che hai votato bene se non mi alleghi una bella foto della tua scheda compilata?

Il Caffè Scorretto di Maurizio Ceccarini

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!