Il Ponte

Rimini e San Marino, Coronavirus a quota zero

by

A Rimini nessun decesso e 1 solo nuovo positivo, asintomatico. Il totale dei positivi è di 2.184.

San Marino
Covid a quota zero. 0 nuovi positivi, 0 deceduti e 6 guariti. I casi COVID-19 positivi a test molecolare registrati complessivamente dall’inizio della infezione a oggi sono 698. Di questi, i positivi sono 3, i deceduti 42, i guariti 653.
Tra le persone positive, 0 sono ricoverate all’Ospedale di San Marino.
Sono invece 3 le persone positive al test molecolare in isolamento al proprio domicilio.
Il totale delle quarantene è 2.147 di cui: 43 le quarantene domiciliari attive sui contatti stretti (41 laici, 1 sanitario, 1 Forza dell’Ordine); 2.104 le quarantene terminate.
Il totale dei tamponi effettuati dall’inizio dell’epidemia è di 5.649. Sono 18 i tamponi refertati nella giornata di ieri. I test sierologici effettuati sono 16.270.

La situazione in Regione
47 nuovi positivi, di cui 39 asintomatici individuati attraverso gli screening regionali e l’attività di tracciamento. Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.351 casi di positività. Dei nuovi positivi, 30 riconducibili al focolaio isolato a Bologna in un’azienda della logistica. Le persone guarite salgono a 23.034 (+49), l’81% dei contagiati da inizio crisi.
Quasi 8mila nuovi tamponi, per un totale di 474.450, oltre a 1.728 test sierologici. Continua il calo dei malati, scesi a 1.068 (-6). Scendono a 11 (-1) i ricoverati in terapia intensiva e a 114 (-3) quelli negli altri reparti Covid. L’88% dei malati complessivi sono non gravi e in isolamento domiciliare. 4 nuovi decessi, nessuno in sette province.
Dei 47 nuovi casi, 37 riguardano la provincia di Bologna e di questi 30 il focolaio isolato in una azienda della logistica nel capoluogo regionale, già confinato nel reparto interessato. Ha quindi visto coinvolti al momento solo i lavoratori del reparto stesso. La meticolosa attività di contact tracing e i controlli a tappeto alla ricerca del virus hanno portato alla ricostruzione della rete dei contatti e all’esecuzione di 138 tamponi, mentre altri 190 sono in esecuzione. Allo stesso tempo sono stati disposti gli isolamenti domiciliari tra i contatti stretti evidenziati nel corso delle inchieste epidemiologiche. La sede di lavoro interessata è stata oggetto di sopralluoghi sia da parte del personale del Servizio di Igiene e Sanità pubblica che da parte del Servizio di prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro del Dipartimento di sanità pubblica della Asl di Bologna. Le persone positive sono state individuate dall’attività di screening e dai controlli regionali, essendo in larghissima maggioranza asintomatici ora in isolamento domiciliare.
I nuovi tamponi effettuati da ieri in Emilia-Romagna sono 7.838, che raggiungono così complessivamente quota 474.450, a cui si aggiungono altri 1.728 test sierologici, fatti sempre nelle ultime ventiquattro ore.
Le nuove guarigioni sono 49 per un totale di 23.034, l’81% dei contagiati da inizio crisi. Continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 1.068 (-6 rispetto a ieri).
Purtroppo, si registrano 4 nuovi decessi, tre uomini e 1 donna. Si tratta di 3 persone residenti in provincia di Bologna e 1 in provincia di Ferrara. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.249.

I casi di positività sono così distribuiti: 4.540 a Piacenza (+1), 3.642 a Parma (+3, tutti asintomatici da screening regionali),  5.000 a Reggio Emilia (+1, sintomatico), 3.945 a Modena (nessun nuovo caso), 4.832 a Bologna  (+37, di cui 30 asintomatici e 7 sintomatici, come detto tutti in gran parte legati a situazioni individuate in precedenza); 403 casi positivi a Imola (nessun nuovo caso); 1.019 a Ferrara (+1), 1.040 a Ravenna (nessun nuovo caso), 957 a Forlì (nessun nuovo caso), 789 a Cesena (+3, tutti asintomatici) e 2.184 a Rimini (+1 asintomatico).

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!