Il Ponte

Rimini diventa un Club grazie al Cartoon

by

Cartoon ClubIn città circola da tempo una battuta: “Non è estate senza Cartoon Club!”. Una battuta, certo, ma che rende l’idea di come il festival internazionale del cinema d’animazione e del fumetto sia ormai radicato nell’immaginario collettivo di Rimini e della riviera. Proiezioni, spettacoli, autori, mostre, stage, albi speciali: ragioni per far parlare di sé, Cartoon Club (ingresso sempre gratuito) ne ha da vendere, capace com’è di… dire trentatrè. Trentatrè come le edizioni di questo appuntamento nato dalla passione di un costruttore di eventi culturali come Paolo Scarponi e di un manipolo di registi e autori (Bruno Bozzetto, Nedo Zanotti, Osvaldo Cavandoli) con una serata nella Vecchia Pescheria, ed oggi manifestazione tentacolare spalmata in piazzale Fellini e a Marina centro e da quest’anno pure a Castel Sismondo.
Trentatrè edizioni ma ogni anno con tante novità. L’edizione 2017 (17-23 luglio) spiega le vele con il patrocinio del Mibact, e la rinnovata collaborazione alla Rocca Malatestiana che diventa un vero e proprio castello delle arti capace di ospitare regista di cinema d’animazione con laboratori, proiezioni, aperitivi e novità, tra cui spicca l’evento Duck Tales della Disney (giovedì 20 e venerdì 21).
Le novità proseguono con le mostre, tra cui l’originale “Arrivano dal mare” e l’intrigante, “giallissima”, debordante The Simpson. E ancora la presenza di Fusaki Yusaki, grande regista dell’animazione (a cui verrà riservato il Premio alla Carriera), l’anteprima nazionale del nuovo cartoon Dragonball, la novità a fumetti Bonelli Kids (sabato 22 luglio in Palazzina Roma) e del primo evento crossmediale Monolith, il film tratto dal fumetto della Sergio Bonelli Editore. Da leccarsi i baffi la mostra “Tolkien a fumetti” con il corollario di eventi a cura dell’Associazione Tolkeniana Italiana (autori, pubblicazioni, litografie a tiratura limitata). Il Pala Cartoon di piazzale Fellini è ancora sede di concerti tra cui quelli di Matteo Leonetti (autore della sigla di Rimini Comix, tra l’altro) e dei Miwa (sabato 22 luglio), scatenata band che ripercorre le sigle dei cartoni animati ma a suon di ska.
Dieci le mostre, 6 i premi in palio (tra cui il Cartoon Kids con una giuria composta da 600 bambini), oltre 90 ospiti e 160 ore di proiezione, sono alcuni dei numeri dell’edizione 2017.
Piazzale Fellini dal 20 al 23 luglio è RiminiComix, con editori, collezionisti ed autori, oltre ad incontri ed eventi speciali. Immancabile lo Stage di fumetto (21-23 luglio), quest’anno tenuto da Laura Scarpa, e l’appuntamento con i Fumetti on the Beach per disegni dal vivo e sessioni di autografi. “Il festival è molto apprezzato anche fuori dai confini nazionali, come dimostrano le collaborazioni che in maniera crescente ci sono richieste. – prova a sintetizzare l’evento il direttore artistico Sabrina Zanetti – Oltre alla sua valenza ludica e culturale, ne riveste anche una turistica importante per Rimini: solo la Cosplay Convention porta in riviera migliaia di persone per quattro giorni, un segmento giovanile ma anche familiare che sceglie il Cartoon Club, Rimini e la sua ospitalità”.
E le proposte Cartoon Club. Anche quest’anno sono previsti tre albi speciali a fumetti, i quaderni Kabinett nati dalla collaborazione con l’agenzia riminese NFC e – novità – la giornata scouting: aspiranti autori possono far visionare disegni e proposte a editor di diverse case editrici. Per la prima volta saranno disponibili gli annulli postali di Poste Italiane. Far stare un Festival come Cartoon Club nei contorni di un piccolo rettangolino dentato è una impresa. Ma è anche un modo per ricordare la più importante manifestazione di settore italiana estiva.

Tommaso Cevoli

leave a reply

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!