Il Ponte

“Rimini città bella e poliedrica”. Il Prefetto si presenta

by

“Non ero mai stato a Rimini prima d’ora. Ma nei primi due giorni della permanenza, girovagando a piedi, ho potuto scoprire una città bellissima: non solo mare e intrattenimento ma storia, cultura e tradizioni. E buon cibo, naturalmente, piadina in primis”. Si presenta così, elegante nel suo completo blu e nei modi, Il nuovo Prefetto di Rimini, dottor Giuseppe Forlenza. “Sono felicissimo di questa assegnazione e onorato di far parte di questo territorio che non è solo un grande attrattore turistico ma dinamico, abitato da persone generose e operose”.
Sposato, con tre figli, amante del cibo e dell’arte, lettore accanito e anche dello sport (“correvo, da giovane”), quando il tempo glielo permette, Forlenza si definisce uomo pragmatico, amante del lavoro di squadra: “Gli obiettivi si raggiungono attraverso la sinergia, la lealtà e le collaborazioni nel rispetto dei diversi livelli di servizio allo Stato”. Dopo aver incontrato le forze dell’ordine (“i miei piedi e le mie gambe”) e il personale della Prefettura, Forlenza (nella foto in  basso con il presidente della Provincia Riziero Santi) ha inteso convocare i media. “Credo nella necessità di veicolare l’attività della Prefettura nella maniera più corretta possibile da parte dei media – il suo pensiero – I media sono lo strumento più utilizzato dalle persone per conoscere ciò che succede sul territorio. Una corretta rappresentazione di ciò che accade, è più che auspicabile”.
Tra le prime questioni che sono approdate sul tavolo del nuovo Prefetto, figurano Notte Rosa, Gran Premio di Moto Gp, eventi e rinforzi estivi delle forze ordine. “Faremo prestissimo un comitato ad hoc” assicura il Prefetto. Così come saranno attenzionati fenomeni relativi a reati commessi da gruppi di giovani.
Ma il rispetto delle norme anti-Coronavirus? Che idea si è fatto il Prefetto del comportamento dei riminesi? “Dopo il lockdown si è registrato un generale allentamento, anche psicologico, dei comportamenti. Focolai sono presenti in tutta Italia, a volte dovuti anche a condotte irresponsabili. E’ necessario continuare ad utilizzare le mascherine, laddove indicato, igienizzare le mani, e avere atteggiamento responsabile. A Rimini, nei locali dove sono stato, tutti indossavano le mascherine: spero sia un comportamento generalizzato. I giovani sono meno allineati, meno osservanti: ritengono di essere immuni”.
Prefetto, che città si prepara ad abbracciare? “A pelle è una città vivibile e accogliente, operosa. Certo, è una città poliedrica, con tante sfaccettature”.
Paolo Guiducci

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!