Il Ponte

Questa è la mia gente, cristiani sulla linea gotica

12.00

autore: autori vari, a cura di Giovanni Tonelli
editore: ilPonte
numero pagine: 175
stampato: gennaio 2006
prezzo: 12 euro
informazioni: redazione@ilponte.com

Richiedi ora

Descrizione

Più che un libro di Storia – Questa è la mia gente, cristiani sulla linea gotica– questo questo che il lettore ha in mano è un libro di storie. Storie di preti e delle loro comunità, attraversate dal ciclone della guerra, storie di paure, pianti e speranze. Mi sono commosso (e certo capiterà anche a voi) leggendo certe cronache e le pagine dei diari di questi sacerdoti coraggiosi che hanno scelto, in quei momenti drammatici, di stare accanto al loro popolo, alla loro gente, e si sono fatti padri e fratelli anche dei cosiddetti nemici. Quanta forza danno ai nostri passi incerti questi martiri, testimoni della speranza  e dell’amore. Che rabbia l’aver incontrato alcuni di loro ormai anziani e non aver saputo prima di quale ricchezza erano portatori. Oggi, a sessant’anni dalla fine di quel tremendo conflitto, abbiamo scelto di rintracciare le loro storie e la loro testimonianza. Per non dimenticare, ma forse sarebbe meglio dire, per imparare a conoscere questo patrimonio che la comunità cristiana riminese aveva dimenticato nei cassetti della Storia.

Un cammino che inizia, non che si conclude. Partendo da questo libro ci auguriamo che ogni parrocchia, ogni comunità, senta il bisogno di mettersi in ricerca. Ma in fretta. Queste che il volume propone sono solo alcune perle di un tesoro che la polvere della Storia rischia di nascondere definitivamente. E non si tratta di beni preziosi da porre in mostra, ma di doni da far fruttificare.

Gli autori
don Alfredo Castiglioni
don Fausto Lanfranchi
don Mino Martelli
don Mario Molari
don Giovanni Montali
Antonio Montanari
Amedeo Montemaggi
don Giovanni Morelli
don Ferdinando Zamagni.

A cura di Giovanni Tonelli

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!