Il Ponte

Pirati-Titani: sarà derby da scintille

by

Se mandate una ciurma di Pirati a veleggiare nelle acque di Nettuno, che altro potreste aspettarvi se non imprese corsare? Il galeone della Telemarket torna, infatti, nel covo riminese con due vittorie nella stiva, che rafforzano ulteriormente – visti i risultati provenienti dagli altri diamanti – la leadership dei bucanieri di Mauro Mazzotti nel campionato IBL. Steccano solo, i neroarancioni, nella gara centrale, dove la Danesi deve solo aspettare il calo di Bengel, per poi infierire a suon di swing sui rilievi Di Roma e Gutierrez, apparsi nuovamente poco consistenti sul monte (7-4). Nelle altre due sfide, invece, la Telemarket suona tutt’altra musica. Nella prima Ivanon Coffie, subito in apertura, spara oltre le mura laziali un homer da 3 punti che risulterà decisivo, visto che dalla collinetta Garcia e Martinez mummificano il line-up tirrenico (1-3). Nella conclusiva l’equilibro regna sovrano fino all’8° (3 pari), quando Gonzales e, ancora Coffie, frombolano i due doppi che lo spezzano, regalando una vittoria ai Pirati che Michele Quattrini, grazie a 4 riprese lanciate in gran spolvero (5k, 0 valide subite), salva alla Cabalisti.
“La squadra mi è piaciuta – analizza Mazzotti che proprio poco tempo fa è stato scelto dalla Federazione spagnola come coach delle Furie Rosse – anche in difesa abbiamo chiuso il trittico con un solo errore. Però mi aspetto una crescita da parte del monte, lavoriamo intensamente con Chris Catanoso per questo, e già a partire da questo week-end contro i campioni d’Italia sammarinesi sono certo che vedremo dei miglioramenti”.
Miglioramenti che, invece, proprio non si vedono sul Titano, dove la T&A, dopo aver vinto la gara d’apertura anticipata a Bologna (6-2) e fatto così un viaggio di ritorno carico di illusioni, ha subito dagli emiliani un uno-due devastante davanti al pubblico di casa. Stesa groggy al tappeto dalla mancata rimonta nella gara centrale (da 0-2 al 2-3 finale) e dall’umiliazione patita nell’ultima sfida (6-15), con i lanciatori ASI e italiani impallinati (nuovamente) senza pietà in questa occasione dalle cannoniere felsinee (4 homer di cui uno da 4 punti cannoneggiato da Infante su Lucena, 1 triplo e 3 doppi), la compagine di Doriano Bindi si trova già sul cruscotto la spia dell’allarme accesa al rosso vivo.
L’atteso derby sul diamante degli odiati (sportivamente) parenti-serpenti riminesi, come si diceva già in fuga in classifica con due lunghezze di vantaggio sull’immediata concorrenza, arriva dunque per i Titani nel momento apparentemente più sbagliato. Ma il derby notoriamente fa storia a sé e, inoltre, far quadrato nelle difficoltà ed usarle come trampolino di lancio è una sorta di marchio di fabbrica della T&A, in attesa dell’arrivo del pitcher italo-argentino Mauro Schiavoni, sul quale si appuntano molte aspettative di Bindi e Co.
Serie A2. In A2 amara trasferta per il Riccione in terra marchigiana, dove era sceso con ben altre aspettative. I Delfini di Dimes Gamberini sono, infatti, tornati con il carniere sconsolatamente vuoto, a causa dei troppi errori difensivi (ben 4) in gara1 (6-3), mentre nella seconda era il box a incidere poco sull’ottimo lanciatore piceno Sandro Bassi, che superava bene la crisi accusata al 5° (3-1 pro Riccione) per poi disinnescare definitivamente le bocche da fuoco adriatiche e propiziare il sorpasso (5-3). In questo week-end i Dolphins ricevono il Marina di Ravenna, ancora desolatamente ultimo in classifica. Un derby il cui esito è un Giano bifronte: ai ravennati servirebbero due vittorie per lanciarsi verso la salvezza, invece ai riccionesi per rilanciarsi verso le zone più nobili della graduatoria. Comunque vada, ci saranno dei rimpianti.

Riccardo Leoni

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!