Il Ponte

Orlando, il rosso di Grassilli dall’immaginazione contagiosa

by


Cosa succede se un bambino scorge il pinguino sul tetto della casa di fronte? Inizia a immaginare quale strategia adottare per raggiungere il simpatico animale. Perché i bambini sono pieni di idee ingegnose, e sono capaci di regalare tante sorprese. È il caso – appunto – di Orlando, il bimbo in gamba che non si arrende alle prime difficoltà. E’ proprio lui, un mattino, mentre si appresta per fare colazione, ad avvistare il pinguino e…
Inizia così la gustosa, coloratissima avventura di “Orlando e il Pinguino”, il libro per bambini (dai 3 anni in su) frutto di un lavoro a quattro mani completamente riminese. A scriverlo, infatti, ci ha pensato Sara Galli, attrice e musicista, che lavora per il teatro con Alcantara, con ragazzi dalle elementari alle superiori, e con la didattica e il gioco musicale con bambini dai 2 ai 4 anni.

Le illustrazioni portano invece la firma di Roberto Grassilli, un passato sulle pagine irriverenti del settimanale “Cuore” e di tanti disegni, compresi quelli delle sue meritevoli strisce di ” Net To Be” (senza dimenticare la sua attività di cantante-musicista con Lino e i Mistoterital).
Edito dalla casa editrice perugina Bertoni Junior, “Orlando e il Pinguino” durante la presentazione alla Libreria Viale dei Ciliegi a Rimini ha ottenuto un grande successo: tutte le copie presenti in libreria sono state vendute, con i bambini rapiti dai racconti della Galli e dai disegni realizzati in diretta dal disegnatore riminese.
Grassilli, dica la verità. C’è qualcosa di autobiografico in questo volume?
“Si riferisce al nome del protagonista? Anch’io in un primo momento pensavo che Sara avesse scelto il nome del protagonista per via del mio quarto figlio, Orlando di 10 anni. Invece si è trattato di una pura casualità!”.

Satira, umorismo, illustrazioni, manifesti: la tua carriera è lunga e variegata. Ma è la prima volta che si cimenta con illustrazioni per bambini.
“Nonostante disegni da tanti anni, è il primo albo illustrato per bambini interamente mio. All’editore è piaciuto molto, potrebbero esserci nuove proposte anche da parte sua. Il racconto di Sara mi è piaciuto molto, ed è iniziata la collaborazione. Chissà dove ci porterà. Sara Galli mi ha detto che qualche nuova storia le frulla in testa… Ancora non so nulla, aspetto, nel caso, la mia autrice.“.


Per ammissione della Galli, il libro è “nato così, un po’ di getto, e dopo alcuni aggiustamenti ha trovato la sua strada: non è stata una di quelle storie rimaste nel cassetto per molto tempo”. La gestazione editoriale, al contrario, è stata lunga.
“Dopo aver sottoposto l’idea ad alcuni colleghi esperti nel settore, abbiamo realizzato del materiale preparatorio. Poi siamo stati alla Fiera del Libro per ragazzi di Bologna. Finalmente è arrivato il contatto con la casa editrice Bertoni e dopo appena un paio di giorni dal successivo scambio di e-mail, siamo partiti per questa avventura”.

Raggiungere un pinguino sul tetto della casa di fronte non è cosa da tutti i giorni…
“Quando Orlando scorge il pinguino sul tetto della casa di fronte inizia a fantasticare su come raggiungerlo. La sua immaginazione è senza confini, inimitabile: gli adulti dovrebbero farsi contagiare in questo aspetto dai bambini”.

Anche quando hanno i capelli rossi, per cui svettano nell’immaginario comune, accostati nel folklore al temperamento focoso?
“Quella tonalità accesa di capelli è venuta fuori cercando dei contrasti belle illustrazioni: Orlando vive in un ambiente dai toni pacati, volevo che la sua testolina spiccasse in qualche modo… E poi lui è un ragazzino giudizioso, non è certo scapestrato. E la sua immaginazione è contagiosa”.
Paolo Guiducci

ps. Nella gallery alcuni alcuni schizzi non usati e storyboard precedenti all’illustrazione definitiva.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!