Il Ponte

Misure anti smog: sì ai diesel euro 4

by

Misure antismog: la Regione ritira il blocco per i motori diesel euro 4. Allo stesso tempo, però, aumenta le domeniche ecologiche e potenzia le misure emergenziali adottate in caso di sforamento dei limiti di polveri sottili. La decisione è arrivata dopo una lunghissima riunione alla quale erano presenti il presidente Stefano Bonaccini, l’assessore all’Ambiente Paola Gazzolo e i primi cittadini dei 30 Comuni del Piano aria integrato regionale.

Un passo indietro.
Due settimane fa da Bologna viene pubblicata l’ordinanza antismog che, tra i tanti limiti, mette anche quello della circolazione ai veicoli diesel euro 4. Apriti cielo. Dalle associazioni parte subito una crociata. “Siamo consapevoli dell’importanza dell’ambiente in cui viviamo e favorevoli alla sua tutela – spiega il presidente di Confcommercio Rimini Gianni Indino – eppure non possiamo essere soddisfatti di provvedimenti che ancora una volta vanno a penalizzare le piccole e micro imprese, senza un effettivo impatto sui livelli di inquinamento, ma con conseguenti gravi ripercussioni sulla mobilità delle persone e sull’economia del territorio. I diesel euro 4 sono motori di recente generazione, dotati di filtri anti-particolato, dunque non particolarmente inquinanti.

Fermandoli si lasciano a piedi circa 60mila famiglie sul territorio provinciale”.
Dopo alcuni giorni di riflessione la Regione ha deciso di convocare i sindaci e con loro ha preso questa nuova decisione.
“Che sia chiaro: non torniamo indietro. – dice con forza l’assessore all’Ambiente – Non c’è nessuna intenzione di allentare la presa sulla tutela della salute e dell’ambiente. Ma in una situazione in cui l’Emilia Romagna rischiava di muoversi da sola, con le altre Regioni che non ci stanno, abbiamo deciso di ascoltare cittadini, mondo del lavoro e territori, mettendo sul piatto misure più robuste per incentivare le persone a cambiare l’auto che inquina troppo”.

Restano invariate le altre misure a partire dalla limitazione della circolazione dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, per gli autoveicoli e i veicoli commerciali a benzina Euro 0 ed Euro 1;autoveicoli e veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 e ciclomotori e motocicli Euro 0. Questo fino al 31 marzo 2019. Il divieto sarà prolungato anche durante le domeniche ecologiche che saranno il 4 novembre, il 13 gennaio, il 3 febbraio e il 3 marzo.

L’inosservanza delle limitazioni è punita da una sanzione pecuniaria di 164 euro (ridotta del 30% se viene pagata entro 5 giorni). Attenzione, però, perché in caso reiterazione della sanzione nel biennio, è prevista la sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

Chiunque volesse avere più notizie e conoscere anche la classe di inquinamento (euro) del proprio veicolo può cliccare l’indirizzo www.poliziamunicipalerimini.it/limitazioni-circolazione, lì troverà tutte le informazioni necessarie.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!