Il Ponte

Lavoro, assunzioni Ko dopo l’effetto Job’s Act

by

Lavoro-Dipendenti-KoLavoro, crollano le assunzioni a tempo indeterminato dopo l’effetto Job’s Act. impressionanti i saldi attivazione-cessazioni dei rapporti di lavoro dipendenti a tempo indeterminato tra il 2015, quando era in pieno vigore la riforma del lavoro, e il 2016: la provincia di Rimini crolla da 5.463 a 739; Forlì-Cesena da 5.868 a meno 105; Ravenna da 5.115 a meno 326.

Lavoro – Il posto fisso? È sempre più un miraggio, in Romagna ma soprattutto a Rimini. Leggere dall’ultimo rapporto regionale sul mercato del lavoro di Rimini che nel 2008, ad inizio crisi, erano stati attivati 92mila contratti di lavoro dipendenti, quando a fine 2016 il loro numero si ferma a 76mila (16mila in meno) non è proprio una notizia esaltante, anche se al netto delle cessazioni il bilancio (saldo) degli ultimi due anni è tornato positivo. Dopo cinque anni consecutivi di saldo negativo, le assunzioni sono tornate, nel 2015 e nel 2016, ad essere più numerose dei licenziamenti o dei fine contratto di qualche migliaia di unità. Un segnale positivo che non va certo sminuito, anche se il cammino per tornare ai livelli pre-crisi resta ancora lungo.
Un fenomeno simile si ripete anche a Forlì-Cesena e Ravenna. Il lavoro si sta riprendendo un po’ ovunque, anche se la speranza che le nuove assunzioni dovessero essere in maggioranza a tempo indeterminato trova poco riscontro nei numeri: nel 2016, i fortunati sono stati intorno al 10 per cento del totale. Ma ancora più impressionanti sono i saldi attivazione-cessazioni dei rapporti di lavoro dipendenti a tempo indeterminato tra il 2015, quando era in pieno vigore la riforma del lavoro (jobs act) e il 2016: la provincia di Rimini crolla da 5.463 a 739; Forlì-Cesena da 5.868 a meno 105; Ravenna da 5.115 a meno 326. Insomma, finito l’effetto incentivi legato a quella riforma tanto discussa, la situazione sta bruscamente tornando quella di prima. Non c’è stato, cioè, il cambio strutturale da lungo periodo atteso.

leave a reply

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!