Il Ponte

La RBR vuole fare un giro sull’ottovolante

by

Inarrestabile. Come altro definire la marcia dei biancorossi, capaci solo di specchiarsi in vittorie? La Rinascita ha suonato a CastelGuelo la settima sinfonia: di fronte alla terza forza del campionato, la sfida è stata in bilico solo nei primissimi minuti. Chiuso il primo periodo 11-18, i riminesi di coach Max Bernardi hanno spinto sull’acceleratore e da veri dominatori dell’area già al riposo potevano vantare 22 punti di vantaggio (28-50).

Gli emiliani provano con la zona, ma RBR punisce ancora e controlla la gara. Finisce con 3 uomini in doppia cifra e 4 giocatori a 8 punti. Attacco molto “comunitario”, insomma, e grande difesa. Francesco Bedetti è il miglior marcatore di giornata (20 punti e 8 rimbalzi), il fratello Luca ne segna 10 (e 9 rimbalzi). Ramilli ancora una volta positivo (11), tutta sostanza la prova di capitan Saponi(nella foto Alfio Sgroi). La dicono lunga anche gli 8 rimbalzi di Rivali e i 70 tifosi biancorossi presenti.

Nota stonata: l’infortunio di Christopher Dini. L’ala si è sottoposta ad una risonanza al ginocchio destro, a causa di un trauma distorsivo. Si attende il responso del dottor Favisini.

Nello “spot” di ala forte potrà dunque incunearsi con più minuti Yuri Ramilli, 20enne di 196 cm e mano educata.

Francesco Bedetti continua intanto a frequentare le classifiche di CGold: secondo per punti segnati in media a gara (18,86), terzo nelle bombe (55,56) ed è salito al sesto nelle recuperate (1,43 a gara) mentre Dini è sesto nei tiri da 2. Concorso Rose& Crown per il più preciso dallalunetta: sempre Rivali in testa col 90% (27/30 a segno), Francesco Bedetti lo segue a 84,62 (33/39)mentre il fratello Luca
è più staccato: 79,41 (27/34).

I riflettori sono ora puntati sulla gara di domenica 2 dicembre (palla a due ore 18). Rbr affronta Bologna 2016, seconda in classifica ma con una gara in meno. Il percorso dei bolognesi riflette quello della Rinascita: solo vittorie. Una sfida che si annuncia dunque avvincente, tra due formazioni che non nascondono le ambizioni di salire di categoria. Un test probante per entrambe.

Non è riuscita invece l’impresa all’Ap Titano: Urbania, leader del girone umbro-marchigiano di C Silve,r ha già un vantaggio di 20 punti quando l’albiceleste tenta la rimonta, fermandosi sul 55-63.

Santarcangelo regola al PalaAngels il Castenaso (79-49 per i ragazzi di coach Evangelisti) e sale al quarto posto, a soli 2 punti dal terzetto di testa (Castelnovo, Molinella e Medicina). In serie D, l’incerottata Pol. Stella (solo 8 uomini a referto) deve inchinarsi alla Pianorese, mentre Bellaria cade ad Argenta (85-82) dopo aver condotto per 30’. Fatali 10’ di black out totale, nei quali Foiera & Co subiscono un parziale di 3713. Disco rosso anche per Riccione, fermato dal Cesena Basket (76-67) e mestamente penultimo.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!