Il Ponte

La fede di Francesco vince anche sulle nuvole

by

Francesco d’Assisi continua ad attrarre e a fornire materiale per la lettura e la rilettura di un uomo e della sua particolarissima relazione con le cose, con la natura, con gli animali, con gli altri, con Dio.
Il Francesco “scelto” da Astrid Lucchesi è il ragazzo e il giovane alla ricerca della felicità: Astrid (nome d’arte della fumettista lucchese) tratteggia i prodromi della storia di Francesco con abilità grafica e narrativa. Tanto da convincere i giurati del Premio “Fede a Strisce” ad assegnarle il riconoscimento 2019.
Il premio è nato e viene attribuito a Rimini (indetto dal festival Cartoon Club) per il fumetto religioso. Unico in Italia, il riconoscimento, è intitolato alla memoria del santarcangiolese Roberto Ramberti (1928-1995), attivamente impegnato per le persone diversamente abili ed emarginate. Da sempre vicino alla spiritualità francescana, apprezzava fumetti e cartoon umoristici. “Mio padre era un francescano nell’animo e prendeva messa proprio dai frati fracescani ogni giorno, siamo doppiamente contenti per questa assegnazione” commenta uno dei figli, Alessandro.
Il Premio “Fede a strisce” viene assegnato alle opere che meglio hanno saputo comunicare attraverso il fumetto il sentimento religioso connaturato all’uomo. La giuria è composta di critici, autori, giornalisti e operatori del settore.
“Il testo e il tratto si adeguano al passo del racconto, dalla parafrasi alla scelta del colore, dal tratto definito a quello solo accennato. – è il commento della giuria al volume La conversione di San Francesco, edito da Kleiner Flug – Un rincorrersi di voci che incuriosiscono il lettore. Gli permettono di avvicinarsi con delicatezza e curiosità a un’avventura umana fuori dal comune, introducendolo alla possibile comprensione dell’interiorità”.
Menzione speciale del Premio a Dal Vangelo Secondo Giuda, della coppia Jeff Loveness (testi) e Jakub Rebelka (disegni) Fabio Gamberini (traduzione) Panini Comics. Un’opera unica nel panorama del fumetto Usa e mondiale, merito a Panini Comics (l’editore italiano) che ha avuto il coraggio di pubblicare un fumetto “pericoloso”, perché fa pensare. Questo Dal Vangelo Secondo Giuda (“Judas, in originale, ma l’adattamento del titolo è perdonabile”, segnala il saggista ed esperto Alessandro Bottero) è un fumetto profondamente e sinceramente religioso, evitando i rischi del didascalismo o della predicatoria.
È la storia di Cristo, ma è anche la storia di Giuda, e forse la storia di ognuno di noi. Grande fumetto, ottima confezione. La prova che c’è ancora vita tra le nuvole.
Per il Premio, i giurati effettuano una vera e propria caccia alle opere, non di rado imbattendosi in storie “insospettabili come il Miraclemen di Alan Moore o manga come La farfalla assassina” rilancia padre Stefano Gorla, il presidente della Giuria.
Il Mistero abita anche sulle nuvole, insomma. E sarebbe bene prestare maggiore attenzione al fumetto come linguaggio in grado di veicolare e trasmettere anche i contenuti della fede. “Il fumetto religioso in Italia è «un bellissimo tesoro» in gran parte ignorato dalla critica” aggiunge Bottero sventolando periodici come PM, il Giornalino e Messaggero dei Ragazzi e altre realtà più giovani. “Purtroppo le case editrici di seriali per edicola non toccano l’argomento religioso neppure con le molle, che si tratti di opere tradotte o prodotte”. Un’autocensura preventiva per evitare polemiche? Peccato. Un Premio come “Fede a Strisce” dimostra come si possa, con stile, parlare della ricerca ultima dell’uomo. Anche sulle nuvolette.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!