Il Ponte

Inarrestabile: l’Omag suona la nona sinfonia

by

Se davvero, come in tanti hanno detto, quella di Olbia doveva essere la partita per capire la reale forza dell’Omag, allora le ragazze di Stefano Saja possono davvero iniziare a pensare in grande. Perché in terra di Sardegna non solo è arrivata la nona vittoria consecutiva, ma le zie banno dimostrato anche di avere grande carattere e una maturità da leader. Perché dopo i primi due set portati a casa piuttosto facilmente (25-19 e 25-20), il ko nel terzo (19-25) e il vantaggio delle padrone di casa (12-9) nel quarto, potevano costare carissimo. Invece Pamio e Coulibaly, punto dopo punto, rosicchiano il gap, mettono la freccia e salutano il Geovillage Hermaea salendo a quota 26 in classifica. Top scorer della sfida Decortes con 18 punti (di cui 3 in battuta); in doppia cifra anche Saguatti (11 punti per lei), Lualdi con 13 e Pamio con 10. Si parte con le due squadre che si studiano, finché l’Omag trova il bandolo della matassa con un piccolo break e porta a casa il set senza difficoltà. Ancora più facile il secondo, le galluresi un po’ disorientate lasciano spazio alle bocche da fuoco romagnole e non riescono mai ad avvicinarle. Il terzo set vede, invece, la reazione della squadra sarda. Una Omag apparentemente sazia lascia fuggire Olbia non riuscendo mai a tenerle il fiato sul collo. Così la squadra di Giandomenico ne approfitta allungando il match. La quarta frazione, così come la prima, è molto equilibrata: Barazza & Co. mettono in difficoltà la ricezione marignanese volando fino al 12-9. Saja mescola le carte e manda in campo Coulibaly. La Omag riprende in mano la gara e con Pamio al servizio ritrova la parità e il vantaggio, 14-13. Da lì in poi non molla più la presa, ritrova punti al servizio e va a vincere set e gara con un bel punto di Coulibaly. Domenica, intanto, è già tempo di girone di ritorno: a San Giovanni arriverà un Sassuolo a quota 11.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!