Il Ponte

Favola Battistelli: la Coppa è tutta tua!

by

Dodici ragazze. Una società modello. Un intero paese in festa. Perché contro tutto e contro tutti, soprattutto contro ogni pronostico, la Battistelli ha conquistato la Coppa Italia di A2 di pallavolo portando San Giovanni in Marignano alla ribalta nazionale. In questi giorni giornali e televisioni hanno dato grande spazio a questa straordinaria favola. Sì, favola, perché chi conosce le cose del volley sa che la Battistelli, a inizio stagione, ha rischiato di non partire neppure. Poi grazie allo sforzo economico e qualche sacrificio si è riusciti a portare le ragazze di Saja ai nastri di partenza. Si è dovuto rinunciare a giocatrici di primo livello, ma ne sono arrivate altre che sono riuscite a formare un gruppo granitico che giorno dopo giorno si è consolidato sempre di più. E in campo lo si vede, tutte per una, una per tutte. E così sono arrivate le prime vittorie, la testa della classifica e il cammino parallelo in Coppa fino alla grande apoteosi di domenica scorsa in un «PalaDozza» dove non c’era posto neppure per uno spillo. Una vittoria arrivata contro la grande favorita: la Lpm Bam Mondovì che, secondo i «santoni» doveva fare un solo boccone delle Riminese. Invece, come in ogni favola che si rispetti, sono state proprio le ragazze della Battistelli ad alzare la Coppa al cielo. Pensare che tre stagioni fa erano in serie B. E ora rischiano addirittura il grande salto in A1.
“Vincere davanti a questo pubblico straordinario e insieme ad una squadra che ha dato l’anima è meraviglioso. – piange di gioia Elisa Zanette, eletta MVP della finale – Un match difficilissimo, in cui abbiamo versato sudore e lacrime e in cui la squadra ha fatto la differenza. Per arrivare abbiamo seguito un percorso davvero faticoso, Mondovì poi era la nostra bestia nera. Con il sacrificio abbiamo centrato un traguardo indimenticabile”.
Proprio Zanette è stata l’arma in più della Battistelli, fin dal primo set quando Mondovì è partita subito a razzo: poi una schiacciata della MVP e un muro portano tutto in parità prima di un allungo che porta sul 5-9 San Giovanni. E qui accade un fatto storico, per la prima volta nella storia della società viene chiamato il video check che dà ragione a Saja e porta la Battistelli al primo break importante anche se poi Mondovì arriva fino a 24-23 prima che Zanette metta giù l’1-0. Si riparte all’insegna dell’equilibrio con le due squadre a viaggiare sempre a braccetto fino al 24 pari. Le romagnole sbagliano e consentono a Bici di servire per il pareggio, cosa che avviene. Nella terza frazione le cose non cambiano, l’equilibrio continua a regnare sovrano tra video check chiamati, magari solo per far perdere il «tempo» all’avversario. Fatto sta che sul 24-24 Saguatti e Casillo portano a casa il punto. Il quarto set inizia con la Battistelli gasatissima e subito in fuga: 8-4. Mondovì è in grande difficoltà e inizia ad inanellare una serie di errori che portano Zanette, e chi altrimenti, a mettere giù il diagonale del 25-18 facendo partire la festa.

Francesco Barone

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!