Il Ponte

Coopsette, arriva la vice regina

by

La partite in casa non sono mai perse, quelle fuori mai vinte. Questo assioma è stato confermato ancora una volta dall’incontro tra Vanoli Soresina e Coopsette Rimini, che ha visto la squadra di casa prevalere nel secondo tempo supplementare dopo che i quaranta minuti regolamentari si erano chiusi alla pari, così come alla pari era terminato il primo. E allora perché sorprendersi del risultato? A questa domanda è facile rispondere perché qualche volta c’è l’eccezione che nel nostro caso era data dal vantaggio dei riminesi che a 49” dal termine del supplementare, conducevano con 6 punti di vantaggio e nessuno avrebbe scommesso sulla vittoria dei padroni di casa. E invece così è stato perché dimezzato lo svantaggio con una bomba e avendo a disposizione 2 liberi a 3” dal termine, Nissim metteva a segno il primo libero, sbagliava volutamente il secondo confidando nel rimbalzo, cosa questa che puntualmente avveniva e la parità era raggiunta. Un colpo tremendo per Rimini che nel secondo supplementare è uscita mentalmente dalla gara (101-94).
Una sconfitta quindi amarissima per come è maturata e se vogliamo anche frutto di diverse fischiate arbitrali che hanno permesso ai locali di randellare a più non posso mentre la Coopsette ha chiuso con la bellezza di 8 falli in più degli avversari. Certo, anche Rimini ha le sue colpe. Per esempio, quando si tira da 3 con un raccapricciante 20% (5/25!), quando si concedono all’avversario la bellezza di 18 rimbalzi offensivi, quando la prestazione di Pinton è disastrosa e Gurini non è pervenuto, quando McCray in 50’ giocati non ne imbrocca una, beh allora è assai difficile portare a casa il referto rosa. In pratica solo tre giocatori, il sempre positivo Goss, il rinato De Pol e un super Rinaldi, non potevano da soli vincere la partita anche se per la verità ci stavano riuscendo. Con questa sconfitta la Coopsette rimane a quota 22 e si ritrova con Reggio Emilia, Pavia e Brindisi; poco lontane ci sono Roseto e Imola mentre davanti la Cimberio Varese conduce con 4 lunghezze su Veroli e Vanoli. Proprio quest’ultima sarà la prossima avversaria di Rimini. Quest’anno, su undici gare esterne, i lombardi ne hanno perse ben nove. Insomma, una gara alla portata di… chele.

Pier Luigi Celli

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!