Il Ponte

C’era una volta il garbo

by

Appena divenuta pubblica la notizia della prematura scomparsa di Fabrizio Frizzi in molti hanno pubblicato post su Facebook per ricordarne la professionalità e la simpatia. Poi c’era una foto di Boldi e De Sica che fanno il gesto dell’ombrello in un film con una didascalia che parla di “saluto alla Boldrini”. Poi un altro post in ricordo di Frizzi e del suo rispetto per chiunque, fosse un dirigente Rai o un concorrente. Poi, tra un post sui pezzi di satellite in caduta sulla Romagna e una frase motivante, un post sul tema dei vaccini con gente che si dà dell’ignorante a vicenda. Poi ancora un post su Frizzi e la grande umanità che ha saputo mantenere nella sua tv. Poi un post che invita a fare le barricate contro l’invasione di immigrati in certi quartieri colpa di quegli incapaci (il termine originale è meno diplomatico) che ci governano. Poi un post che ricorda il proverbiale garbo di Frizzi. Poi un post che dà del cialtrone al neo presidente della Camera Roberto Fico e uno che dà del cialtrone a chi dà del cialtrone a Fico. Poi ancora un post su Frizzi e la sua umanità. Poi un’invettiva contro chi non ha autorizzato il posticipo serale del big match Rimini-Imolese e via dicendo. Ciao Fabrizio, ci mancherai. E non è solo così per dire.

Il Caffè Scorretto di Maurizio Ceccarini

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!