Il Ponte

Capitali per tutti

by

10Uno si stima quando sente che la sua città è “capitale” di qualcosa, ma poi fa anche presto a tornare coi piedi per terra.

Prendiamo ad esempio la cioccolata: quando c’è l’evento a Riccione, ecco che la Perla Verde diventa “capitale del cioccolato”.

Poi però uno scopre su Google che di recente anche Cesena, per simile manifestazione, è stata capitale del cioccolato. E non è solo questione di campanilismo romagnolo: capitali del cioccolato, oltre a Perugia per antonomasia, lo sono anche Palermo, Salerno, Siena, Riva del Garda, Torino e Milano scusandomi per chi è rimasto fuori. Stessa cosa per gli eventi dedicati all’enogastronomia. Quando arrivano gli chef stellati ecco che Rimini diventa la capitale del gusto. Ma capitali del gusto sono, a turno, anche Cesena (allora lo fanno apposta), Forlì, Bologna, Parma, Milano, Mantova, Lodi, Fermo, Macerata, Civitavecchia, Matera etc etc. Stessa cosa per il Sigep che ci rende “capitale dei golosi”: anche qui la lista è lunga (ma almeno Cesena non c’è, tié!). Altro che gli Stati Uniti che di capitali ne hanno cinquanta: da noi ogni città è pluricapitale.

O le capitali si specializzano in qualcosa di specifico che non si discute, come Trieste che è capitale del caffè o Cremona capitale del torrone. Oppure noi che facciamo comunicazione impariamo a non scrivere per frasi fatte. Che si rischia di diventare più stucchevoli di un’abbuffata di cioccolato

Il Caffè Scorretto di Maurizio Ceccarini

Tags:

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!