Il Ponte

Autunno, “cadono” note dal Titano

by

Anche se quest’anno l’estate meteorologica si è allungata più del consueto, la Rassegna Musicale d’Autunno è già entrata nel vivo della programmazione, con i suoi nove appuntamenti in calendario, che si susseguono dal 6 ottobre fino a domenica 1 dicembre. Il compito d’inaugurare la ventunesima stagione è toccata al chitarrista Andrea De Vitis, già affermatosi in numerosi concerti internazionali; si è poi esibito il duo formato da Marco Coppi al flauto e da Stefano Malferrari al pianoforte; e, successivamente, c’è stato un recital pianistico di Marcello Mazzoni dedicato a Chopin. Domenica scorsa è entrata finalmente in scena – con tre Sinfonie di Haydn dedicate ai diversi momenti del giorno – la Camerata del Titano, sotto la guida di Augusto Ciavatta, anche direttore artistico e organizzatore della manifestazione sammarinese.
Il prossimo appuntamento, il 3 novembre, sarà alla Basilica del Santo (in orario pomeridiano, alle 16.30), dove si esibiranno Enrico Viccardi, che suonerà lo storico organo del 1835, e Michele Santi, alla tromba. Il loro programma comprende brani di Händel, Telemann, Clarke, Petrali, Arban, oltre all’Adagio per tromba e organo di Verdi.
Gli ultimi quattro concerti in cartellone sono tutti alla Galleria della Cassa di Risparmio, sempre la domenica pomeriggio alle 16,30. Il duo Michele Paolino e Davide Di Ienno, rispettivamente sassofono e chitarra, spazierà da Bach a Piazzolla il 10 novembre. È invece dedicato a uno strumento come la fisarmonica – adesso molto utilizzata negli organici concepiti dai nuovi compositori – il concerto del 17, che avrà come protagonista Sergio Scappini: noto per essere stato il titolare della prima classe di fisarmonica in un conservatorio italiano. Nel suo programma figurano Bach, Rota, Morricone, Offenbach e arrangiamenti operistici di Puccini e Leoncavallo fino a un’incursione nel repertorio canzonettistico napoletano. Protagonista, nel pomeriggio del 24, il duo flauto e arpa: ossia Jessica Gabriele e la riminese Agnese Contadini (nella foto), giovanissime ed entrambe diplomate al Conservatorio di Parma. Al ventaglio delle loro proposte appartiene anche la Sonata per flauto e arpa di Rota, per la quale hanno conquistato in settembre il primo premio al concorso di Saluzzo. Si cambia atmosfera nell’ultimo concerto, domenica 1 dicembre, quando si esibirà il sassofonista Silvio Zalambani, insieme al Grupo Candombe (dedito all’esplorazione delle tradizioni musicali latino-americane) di cui è leader. In organico anche Vittorio Veroli, violino, e Massimo Mantovani, pianoforte.
Da tenere conto che questi cinque ultimi concerti sono a ingresso libero.

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Pubblicazione dei Contributi Pubblici

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!