Il Ponte

A Roseto senza Trullo per la testa

by

Permetteteci una battuta al commento della netta vittoria della Coopsette sull’Enel Brindisi (104-91). I Crabs hanno conquistato i due punti perché i tifosi brindisini saliti al 105 Stadium per incitare i loro beniamini, erano tanti e il loro tifo per buona parte della gara, ha surclassato quello tiepido dei supporters locali. È indubbio, risultati alla mano, che la Coopsette si esprima meglio fuori casa. Con questa premessa, i Crabs hanno dimenticato di giocare a Rimini e tutto è sembrato più facile. Battuta a parte, la verità è che la Coopsette ha giocato una buona partita, in alcuni momenti addirittura ottima, e l’Enel, brava nei primi 15’ a contenere e a ribattere ogni tentativo di fuga riminese, ha ceduto negli ultimi cinque minuti del secondo quarto, per poi spegnersi sempre di più a ogni giro di lancette: +24 al 29’.
Della cosa se ne è reso conto il pubblico brindisino che ha seguito ammutolito le ultime fasi dell’incontro. A proposito dei tifosi pugliesi: a Rimini erano saliti in 800 e mai, durante i 40’ e nel dopo gara, hanno creato problemi. Tanto che i Crabs hanno deciso di scrivere una lettera alla società brindisina per felicitarsi della sportività del suo pubblico. Un gesto, che di questi tempi, meriterebbe ampio spazio. Tornando alla gara, l’incontro ha visto la Coopsette terminare con cinque uomini in doppia cifra, e quindi un elogio deve essere distribuito a tutti, ma German Scarone merita un plauso particolare. Il capitano con 19 punti, 6 rimbalzi, un 83% da 3, 7/8 nei liberi, 2/2 da 2 e 9 assist ha disputato una partita da incorniciare.
Peccato che la vittoria non abbia modificato molto la classifica: Roseto infatti ha perso, ma non lo ha fatto Imola che ha sconfitto la capolista Varese. La Coopsette con 24 punti, si trova alla pari con altre cinque squadre e teoricamente proiettata nel play-off, ma anche, curiosamente, impegnata a non farsi trascinare nella zona più pericolosa, trovandosi appena a due lunghezze sopra Venezia e Pistoia.
Domenica, però, il calendario offre l’opportunità di chiudere il discorso salvezza. Rimini, infatti, sarà di scena a Roseto (che si è separata consesualmente da coach Trullo) e una vittoria biancorossa taglierebbe fuori definitivamente gli abruzzesi. Se poi Veroli non farà pazzie casalinghe con Imola, beh, a quel punto Scarone e compagni potrebbero davvero concentrarsi solo e solamente sui play-off.

Pier Luigi Celli

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

“ilPonte” percepisce i contributi pubblici all’editoria.
“ilPonte”, tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!