Il Ponte

SPETTACOLARE – “FAST FORWARD”: Joe Jackson atteso a Bologna

by

joe_jackson-concerto-bolognaConcerto  Joe Jackson Bologna –  Tanti i concerti nella nostra zona in programma nei prossimi mesi: citiamo i duetti da “sold out” di Alice e Battiato a Cesena il 3 marzo, le due date dei “Capitani Coraggiosi” Baglioni e Morandi a Pesaro il 16 marzo e a Rimini. 105 Stadium, il 2 aprile (in quella serata, volendo, c’è anche Max Gazzé “live” al Velvet di Rimini) e poi la serata con il pianoforte e la toccante esperienza umana di Ezio Bosso al Teatro Novelli di Rimini il 14 aprile, anche questo tutto esaurito e ancora i vincitori di Sanremo, i veterani Stadio sempre al Novelli il 30 aprile e i travolgenti ed ironici Elio e le Storie Tese a Rimini, 105 Stadium, il 13 maggio.

Ma in questa occasione ci spostiamo verso Bologna, nello specifico nel cuore della città felsinea per segnalare l’appuntamento di sabato 5 marzo alle ore 21 nell’accogliente Auditorium Manzoni, sala da concerti (ha accolto lo scorso anno Bob Dylan e per lo spazio della musica pop e rock quest’anno si spazia da Diamanda Galas a Niccolò Fabi fino ad Elvis Costello) poco distante da piazza Maggiore: qui arriva il britannico Joe Jackson, protagonista indiscusso della scena musicale, eclettico compositore e dinamico pianista, passato dall’irruenza della “New Wave” (disco d’esordio “Look Sharp!” del 1979) al jazz stile “jumpin” arrivando a toccare corde orchestrali, composizioni sperimentali, seduzioni latine, arrangiamenti da big-band ed un recente omaggio a Duke Ellington. Jackson ha percorso strade differenti osando perfino, nel capolavoro “Night and Day”, di eliminare le chitarre a scapito di tastiere e percussioni. Oggi Jackson si presenta con un disco nuovo di zecca “Fast Forward”, comprendente quattro session registrate in diversi luoghi (New York, Berlino, Amsterdam e New Orleans) con ospiti come lo storico bassista Graham Maby (motore della band che lo accompagna in questo nuovo tour, assieme al batterista Doug Yowell e al chitarrista Teddy Kumpel), la violinista Regina Carter, il chitarrista Bill Frisell, il batterista Brian Blade, le band Galactic e Zuco 103 e la talentuosa quattordicenne Mitchell Sink che duetta con Jackson nel brano “Far Away”, contenente materiale principalmente da lui composto ma anche cover (“See no Evil” dei Television ad esempio, brano che figura anche nella scaletta dei concerti europei). Bologna è una delle quattro tappe del tour italiano di Jackson che passa anche per Venezia, Roma e Milano: la qualità artistica è indiscutibile, la “verve” e la grinta “live” non sono certo mancanti nei concerti del “berlinese” Jackson (da lungo tempo si è trasferito nella città tedesca) e sull’appuntamento avremo modo di riparlarne.

Per info e biglietti www.auditoriumanzoni.it

Paolo Pagliarani

leave a reply

I nostri contatti

via Cairoli 69

0541 780.666

redazione@ilponte.com

Newsletter

Rimani sempre aggiornato!

Seguici

Back to Top
Click to listen highlighted text!